Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Anche stavolta non sarà salvezza precoce

Nemmeno sabato sera contro il Milan i nerazzurri potranno battere il loro stesso record di permanenza anticipata nella categoria: è del 2017

La quota 40 della salvezza tanto agognata come primo obiettivo dal presidente Antonio Percassi potrebbe essere superata sabato 16 febbraio contro il Milan, ma per l’Atalanta non sarebbe comunque il record di precocità nella permanenza garantita in serie A. Quello risale al 5 febbraio 2017: la doppietta del Papu Gomez al Cagliari, ricorda L’Eco di Bergamo, dette ai nerazzurri 42 punti e quinto posto a braccetto con l’Inter alla quarta giornata di ritorno. Dopodomani saremo già alla quinta.

LE CONFERME DEL TRIENNIO. Varcare tale soglia sarebbe comunque l’ennesima conferma a un triennio straordinario per i bergamaschi. Dai 38 punti la Dea toccò i 41 l’11 marzo 2018 violando Bologna grazie a Marten de Roon: ventottesimo turno ma solo ventiseiesima partita effettiva, essendo state rinviate quelle con la Juve a Torino per neve e quella casalinga con la Sampdoria per la tragica scomparsa del capitano viola Davide Astori.

SALVEZZA, TRADIZIONE A PRIMAVERA. Salvo gli ultimi due campionati, l’Atalanta non aveva mai agguantato la salvezza prima dell’inizio della primavera. Nel campionato 2008-2009 Gigi Delneri centrò il quarantesimo punto alla decima di ritorno col 2-2 di Lecce del 22 marzo (doppietta di Simone Padoin). Sempre alla ventinovesima, Stefano Colantuono arrivò a 40 nel 2013-2014 sbancando la tana dell’Inter con un doppio Giacomo Bonaventura (2-1). Quota 41 nel 2007-2008 col 2-1 in casa del Milan (gol di Sergio Floccari e Antonio Langella): 30 marzo, 31ª giornata.

APRILE, DOLCE SALVARSI. Tre volte quota 40 (con la vittoria a 3 punti e il campionato a 20) è stata tagliata in aprile. L’11 (32° turno) nel 2011-2012 col 3-1 di Napoli, al 33° turno (22 aprile) nel 2006-2007 e al 35° (24 aprile) tre anni fa.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News