Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gattuso: “La Dea pratica un calcio unico, nessuno al mondo gioca così”

Il tecnico del Milan ha parlato oggi in conferenza stampa per presentare il match di domani sera a Bergamo contro l’Atalanta

Queste le dichiarazioni di Gennaro Gattuso alla vigilia di Atalanta-Milan: “Stiamo attraversando un bel momento fisico, però l’Atalanta ti pressa alta, e non ti dà punti di riferimento, e non basta solo giocare bene tecnicamente. Per 95 minuti loro non si fermeranno mai, bisogna fare una gara importante. Le partite non sono mai facili. Pensiamo all’Atalanta e domani c’è la consapevolezza che andiamo ad affrontare una squadra forte, ma non è la gara della vita. Giochiamo con criterio e rispettare gli avversari”.

ROMAGNOLI. “E’ un capitano giovane, 24 anni, sta crescendo molto, anche sotto l’aspetto di essere capitano del Milan. Si fa rispettare e mostra coerenza, deve continuare su questa strada qui. Per indossare la fascia ci vuole coerenza e responsabilità”.

PIATEK. “Mi aspettavo un giocatore così, non ama parlare e dice poche parole. Mi dà la sensazione di uno che si stufa nel riscaldamento prima della partita perché vuole subito giocare, con Zapata dell’Atalanta si assomiglia molto come giocatore. Come qualità fisiche e tecniche. Zapata però domani ci può mettere in grande difficoltà”.

DEA. “Loro giocano un calcio unico, in giro per il mondo solo loro giocano così. Non giocano di reparto ma uomo contro uomo, mentre noi giochiamo bene tecnicamente e tutti ci sacrifichiamo. E’ una partita importante ma poi mancheranno ancora 15 partite e affrontiamo il campionato con serenità. Bisogna affrontarli bene, hanno giocatori di qualità, portano tanti in area di rigore e noi dobbiamo fare bene il nostro gioco. Sarà molto difficile. Domani ci vuole l’elmetto. Giochiamo contro una squadra che negli ultimi anni è diventata una realtà del nostro calcio”.

26 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

26 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News