Resta in contatto

News

Auguri a D’Alessandro. A giugno addio definitivo?

L’esterno d’attacco romano, in prestito per la seconda stagione di fila, può essere riscattato dall’Udinese. Di recente, l’assist per il gol di Lasagna ai nerazzurri

L’assist per il temporaneo pari di Kevin Lasagna, nel vano tentativo di arginare lo strapotere di un Duvan Zapata in formato ex da tris al veleno. Era l’indomani dell’Immacolata, né l’Udinese né il prestito con diritto di riscatto Marco D’Alessandro poterono farci nulla. 3-1 per l’Atalanta, gloria da rimandare per le Zebrette. Che a fine stagione possono comunque far loro l’ala destra del Tiburtino, arrivata in Friuli il 17 agosto scorso nello scambio con Ali Adnan. Ma l’iracheno a Bergamo non ha avuto la stessa fortuna del romano passato a Nordest, che oggi compie 28 anni.

DA ALA A TREQUARTISTA. Quel giorno D’Alessandro giocò fra le linee con Rodrigo De Paul nel 3-4-2-1 di Davide Nicola, una delle sue nuove dimensioni in 9 prove da titolare su 15 al netto di quella del quinto turno di ritorno. Preferibilmente fa l’esterno di sinistra con Stryger Larsen dall’altra parte. Un’annata che certamente non culminerà con la retrocessione cadetta come la precedente, sempre a titolo temporaneo, a Benevento.

4 PERLE BERGAMASCHE. Nella Dea, 4 gol in 79 timbrate di cartellino dal 2014-2015 a metà fra Stefano Colantuono ed Edy Reja e il 2016-2017. Udinese, Roma (un 3-3 spettacolare) e Genoa all’ultima giornata (c’era Gian Piero Gasperini in panca…) le vittime sotto il Vecio di Lucinico, l’Empoli da match winner in extremis nel Christmas Match 2016 (il 20 dicembre) quando la tolda era ormai occupata dal Gasp. Che in estate gli ha regalato solo il ruolo da titolare nel 3-4-3 casalingo contro il Sarajevo nel secondo turno di qualificazione di Europa League.

L’ALA GIRAMONDO. Nato nella Capitale e tifoso romanista da bambino, nel 2003-2005 fece il settore giovanile nella Lazio prima di cambiare sponda del Tevere. Esordi nella Lupa, poi il giro d’Italia: Grosseto, Bari, Livorno (annata a metà), Verona e Cesena (un paio), prima di approdare a Bergamo nell’estate 2014. Dalla sua anche la trafila dall’Under 15 all’Under 21. Tantissimi auguri anche alla sua Corinne e al piccolo Mattia.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News