Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Alessio Pala: “Nessuna vendetta nella testa di Belotti. Al Torino è esploso”

Il “Gallo” raccontato dal suo scopritore: “Avrebbe meritato la maglia dell’Atalanta, ma ora è in una squadra forte nel momento clou della carriera”

Non è stata tutta rose e fiori la carriera di Andrea Belotti. Otto anni fa l’attaccante granata sostenne il classico provino che avrebbe potuto cambiargli la vita. Si presento a Zingonia per mettersi n mostra e cercare di convincere i dirigenti dell’Atalanta a tesserarlo. A fine allenamento ricevette solo un “le faremo sapere”. La delusione è tanta, ma nel destino del “Gallo” c’è il calcio e per fortuna arriva la chiamata da parte dell’AlbinoLeffe che lo tessera, lo fa crescere e lo lancia nel calcio che conta.

Chi non ha mai dubito sulle qualità di Belotti è stato il suo scopritore, Alessio Pala: “A quell’età ci sta che un provino non riesca bene, e questo non toglie nulla all’Atalanta. Di certo, per noi è stata una fortuna che Andrea sia venuto all’AlbinoLeffe – racconta a La Gazzetta dello Sport -. Oggi non deve commettere l’errore di pensare di non aver mai potuto giocare con l’Atalanta, anzi. Ha avuto la fortuna di essere al Torino, una società più blasonata, in una squadra forte, nel momento più importante della sua carriera. Il Toro gli ha permesso di esplodere”.

Da piccolino ci teneva, come tutti i ragazzini del territorio, avrebbe anche meritato la maglia dell’Atalanta – prosegue Pala -. Devo dire che con la stessa forza sognava il Milan, tant’è che mi parlava sempre di Shevchenko. Ma se conosco un pochino Andrea sono sicuro che starà vivendo bene questa vigilia. I gol? Non c’è nessun motivo per preoccuparsi: Andrea i gol li ha sempre fatti e continuerà a farli. Non l’ho mai visto Andrea così in forma in carrieraRiesce a spendersi così tanto per i compagni in campo perché è un grande atleta, è un grande attaccante. Si sbloccherà“.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News