Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Il sindaco Gori si rivolge al ministro Salvini: “Chiarisca l’accaduto”

coronavirus

Dopo i disordini accaduti a pochi metri dal casello autostradale al termine di Fiorentina-Atalanta, anche il sindaco di Bergamo si è mosso

Indagini e approfondimenti: dopo la richiesta della senatrice Gallone, anche il primo cittadino di Bergamo Giorgio Gori chiede chiarezza su quanto accaduto ai pullman di tifosi dell’Atalanta a Firenze, in particolare al primo, a quanto raccontano le testimonianze bloccato senza motivo e invaso da poliziotti che non hanno esitato a utilizzare la violenza. Così Giorgio Gori, sindaco di Bergamo e tifoso atalantino spesso allo stadio, ieri sera ha scritto un lungo post sul suo profilo Facebook intitolato: “La denuncia dei tifosi dell’Atalanta: chiedo al Ministro Salvini di chiarire cos’è successo a Firenze”. Ecco di seguito l’appello al ministro, a cui segue il documento di denuncia diffuso dalla Curva Nord :

VIOLENZE.Signor Ministro dell’Interno, Le chiedo di leggere il documento che riporto qui di seguito, diffuso dai tifosi dell’Atalanta (Curva Nord) che ieri sera hanno seguito la squadra a Firenze per la trasferta di Coppa Italia. Contiene una denuncia molto circostanziata di violenze ai loro danni, operate da parte di agenti della Polizia di Stato al termine della partita, senza alcuna apparente motivazione”.

NESSUN DISORDINE. “Né prima, né durante né dopo l’incontro vi sono stati scontri tra i sostenitori delle due squadre. I tifosi dell’Atalanta erano già sui pullman, sulla via del ritorno, quando la polizia li ha fermati. Legga: io non so se i fatti si sono svolti esattamente come sono descritti. Ho però ascoltato alcune testimonianze, che accreditano la ricostruzione. Le chiedo perciò di appurare e di chiarire con tempestività cos’è effettivamente accaduto”.

CHIARIMENTI. “Se davvero gli agenti di polizia sono saliti su quel pullman e deliberatamente, senza una motivazione, hanno picchiato con i manganelli tutti coloro che si trovavano all’interno. Se davvero i tifosi sono stati presi a calci e pugni mentre scendevano dal pullman, insultati e pesantemente minacciati. Se così fosse si tratterebbe di un episodio gravissimo”

IDENTIFICARE I RESPONSABILI. “Alcuni tifosi dell’Atalanta, in passato, si sono resi protagonisti di scontri e danneggiamenti. In quelle occasioni non ho esitato a condannarne il comportamento, come faccio di fronte a qualunque violenza. Anche in questo caso: non è discussione la fiducia nei confronti delle Forze dell’Ordine; ma se violenza c’è stata ai loro danni io m’aspetto, come cittadino e come sindaco della loro città, che i responsabili siano identificati e puniti”.

62 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

62 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News