Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

La Primavera incanta anche senza Kulusevski, ora finali più vicine

Atalanta Youth League

La Primavera di Brambilla continua ad incantare, nonostante anche a Roma fosse priva di tanti elementi importanti

L’Atalanta Primavera di Massimo Brambilla continua a stupire in maniera importantissima nel Campionato Primavera1. Sabato mattina, infatti, la formazione Under 19 nerazzurra ha avuto modo di vincere al “Tre Fontane” contro la Roma.

Delprato – rientrato dall’infortunio alla schiena e subito in gol – e compagni, forti anche di questo successo, sono ora a quattro punti di distanza dalla seconda forza del campionato: la Fiorentina di Bigica. Una lunghezza più indietro sta il Toro, sconfitto a Empoli e rappresentante la squadra più vicina alla capolista che, ad oggi, non accederebbe alle Semifinali Scudetto.

Il tutto nonostante bomber Piccoli e Dejan Kulusevski siano sempre meno spesso a disposizione del tecnico nerazzurro, visto che Gasperini li aggrega spesso alla prima squadra. E dal mercato non sono arrivati rinforzi, se si esclude il ritorno di Louka dal prestito in quel di Palermo, peraltro giustificato dalle partenze contemporanee di due attaccanti: Babbi (Spal) e Nivokazi (Bologna), entrambi già ben inseriti nelle rispettive nuove realtà.

Il minutaggio dei classe 2001, nel frattempo, aumenta, con Brogni scelto al posto del più anziano Girgi e bravo a non far mai accendere il pericoloso D’Orazio. Lo stesso vale per Cortinovis e, soprattutto, Manuel Gyabuua. Il parmense nato da genitori ghanesi (e nel giro delle Nazionali giovanili azzurre da sempre) ha infatti segnato il suo primo gol in Primavera. Un bel traguardo per lui, che ai tempi del Parma veniva paragonato addirittura a Pogba. Come caratteristiche e fisicità probabilmente, a nostro modesto avviso, c’entra poco, ma dopo una gioia così poco importa…

Nel frattempo le finali possono dirsi più vicine, ma guai ad abbassare il livello della tensione.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News