Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Atalanta e Samp, quanti “bigami” anche fuori dal campo

osti

Carlo Osti non è l’unico e nemmeno l’ultimo: 71 tra giocatori e allenatori, ma ci sono anche dirigenti, quadri e formatori… Di qua anche Marino e Bruzzone

Nel fuoco di fila di chi tra Sampdoria e Atalanta ha indossato entrambe le casacche, compresi l’infortunato Edgar Barreto e Manolo Gabbiadini tuttora fiorenti sull’altra sponda della sfida da Europa League di domenica 10 marzo, giocatori e allenatori sono in tutto 71. Cifra sorprendente, ove si pensi che il sodalizio blucerchiato esiste soltanto dal secondo dopoguerra, fondato di fatto 39 anni dopo la Dea. Ma a incidere nel novero è anche il gruppone fuori dal campo o comunque dai ruoli di responsabilità tecnica in prima persona, che merita un capitolo a parte.

GLI EX SPONDA DORIA. I volti conosciuti dello scontro diretto dell’ottava di ritorno non si contano certo sulle dita di una mano. A parte i succitati (ma il Cagnass paraguaiano è lontano dalla distinta), il primo della lista è ovviamente Carlo Osti, direttore sportivo che a Zingonia era di casa dopo una bella carriera da molosso della difesa salvo cambiare aria nella transizione dai Ruggeri ai Percassi. Sotto la Lanterna anche Stefano Ghisleni, responsabile del progetto Next Generation che fa scouting al servizio del vivaio, dal 1999 al 2003 formatore agli ordini di Mino Favini, e il vice di Marco Giampaolo in panchina, Francesco Conti, già con Gigi Delneri a Bergamo e a Genova dal 2009 con qualificazione immediata alla Champions League.

GLI EX SPONDA DEA. Di qua, invece, c’è Umberto Marino, direttore generale atalantino dall’estate del 2015 in arrivo dal biennio spezzino: a ritroso, l’annata interista dopo un decennio intero nel club di Corte Lambruschini. L’altro grosso nome è il dottor Marco Bruzzone, medico sociale della squadra del Gasp, albenghese che fu il doc della cantera rivierasca dal 2002 al 2011.

NEL RECENTE PASSATO. Dalla Lombardia al Genovesato, negli anni duemila, il trasloco di altri personaggi molto noti come l’addetto stampa Alberto Marangon (ora team manager della Fiorentina), il dottor Claudio Rigo, medico sociale atalantino dal 2003 al 2007 rimasto a Bogliasco solo l’annata successiva, e ovviamente Beppe Marotta, quello dei Comandini (30 miliardi) e dei Saudati. Il plenipotenziario varesino costruì le varie Samp dei Garrone dal 2002 al 2010. Il luminare mestrino è responsabile sanitario della Juventus per il terzo anno, l’altissimo dirigente esperto di calciomercato ha da poco traslocato all’Inter.

A-C Marco Ambrosio (p, 1973 – vivaio e 92/93 At, 97-99 Sa), Nicola Amoruso (a, 1974 – vivaio e 93/94 Sa, gen-giu 10 At), Edgar Barreto (c, 1984 – 09-11 At, 15- Sa), Adriano Bassetto (c-a, 1925 – 46-53 Sa, 53-57 At), Gaudenzio Bernasconi (d, 1932 – 52-54 At, 54-65 Sa), Ivano Bonetti (c, 1964 – 87/88 At, 90-93 Sa), Fulvio Bonomi (c, 1960 – vivaio e 79-81 At, 87-89 Sa), Marco Borriello (a, 1982 – 05/dic Sa, gen-giu 16 At), Dino Bovoli (c, 1914 – 40/41 At, 46/47 Sa), Moris Carrozzieri (d, 1980 – 03-05 Sa, 06-08 At), Alberto Cavasin (d, 1956 – 77/78 At; all. mar-giu 11 Sa), Vicenzo Chiarenza (a-c-d, 1954 – 73/74 Sa, 75-77 At), Luca Cigarini (c, 1986 – 08/09 e 11-16 At, 16/17 Sa), Corrado Colombo (a, 1979 – vivaio, 97-set 99 e 01/02 At, 02-dic 03 e gen-giu 06 Sa), Giulio Corsini (d, 1933 – 52-57 At; all. 70-74 At, 74/75 Sa).

D-G Samuele Dalla Bona (c, 1981 – 05/06 Sa, 10/11 At), Luigi Delneri (c, 1950 – 80/81 Sa; all. 07-09 At, 09/10 Sa), Gennaro Delvecchio (c, 1978 – 06-09 Sa, gen-giu 11 At), Massimo Donati (c, 1981 – vivaio, 98-01 e 06/07 At, 03/04 Sa), Cristiano Doni (c, 1973 – 98-03 e 06-11 At, 03-05 Sa), Enrico Dordoni (d, 1941 – vivaio, 61/62, 64-68 e 69/70 Sa, 68/69 At), Marcelo Estigarribia (c, 1987 – 12/13 Sa, gen 14-gen 16 At), Edmondo Fabbri (a, 1921 – 40-42 e 47-50 At, 46/47 Sa), Michele Ferri (d, 1981 – gen-giu 09 Sa, 10-13 At), Fabrizio Ferron (p, 1965 – 88-96 At, 96-99 Sa), Alberto Fommei (c, 1927 – 51-54 Sa, 54/55 At), Trevor Francis (a, 1954 – 82-86 Sa, 86/87 At), Manolo Gabbiadini (a, 1991 – 08-10 e 11/12 At, 13-gen 15 Sa), Maurizio Ganz (a, 1968 – vivaio e 85-88 Sa, 92-95 e 00/01 At), Salvatore Garritano (a, 1955 – 78-80 At, 81/82 Sa), Renato Gei (a, 1921 – 48-53 Sa; all. dic 69-apr 70 At), Gian Piero Ghio (a, 1944 – vivaio, 64/65 e 66/67 Sa, 71/72 At), Mario Gritti (a, 1923 – 41/43 At, 52/53 Sa).

H-P Karl Hansen, (c, 1921 – 49/50 At, 53/54 Sa), Heriberto Herrera (all., 1926 – 71-73 Sa, nov 73-nov 74 At), Simone Inzaghi (a, 1976 – ge-giu 05 Sa, 07/08 At), Marcello Lippi (d, 1948 – 70-79 Sa; all. 92/93 At), Stefano Lucchini (d, 1980 – 07-11 Sa, 11-14 At), Sergio Magistrelli (a, 1951 – 71/72 At, 74-76 Sa), Filippo Maniero (a, 1972 – nov 90-giu 91 At, 95/96 Sa), Giacomo Mari (c-d, 1924 – 46-49 At, 53-56 Sa), Guido Marilungo (a, 1989 – vivaio, 08-ago 09 e 10/gen 11 Sa, gen 11-gen 14 At), Domenico Marocchino (c, 1957 – 78/79 At, 83/84 Sa), Antonio Paganin (d, 1966 – 84-88 Sa, 95/96 At), Massimo Paganin (d, 1970 – 00-02 At, 02/03 Sa), Biagio Pagano (c, 1983 – vivaio, 00-02, 03/04 e gen-giu 05 At, 04-gen 05 Sa), Simone Pavan (d, 1974 – vivaio e 92-95 At, 04-06 Sa), Giampaolo Pazzini (a, 194 – vivaio e 02-gen 05 At, gen 09-gen 11 Sa), Andrea Petagna (a, 1995 – set-dic 13 Sa, 16- 18 At), Davide Pinato (p, 1964 – 90/91 e 92-02 At, 02/03 Sa).

R-Z– Luca Rizzo (c, 1992 – vivaio e 14/15 Sa, gen-giu 18 At), Pierluigi Ronzon (c, 1934 – 52-57 Sa, 57-60 At), Delio Rossi (all., 1960 – dic 04-giu 05 At, dic 12-nov 13 Sa), Fausto Rossini (a, 1978 – vivaio e 96-03 At, 04/05 Sa), Mario Sabbatella (a, 1926 – 49/54 Sa, 55/56 At), Luigi Sala (d, 1974 – 01-03 e 04/05 At, 05-08 Sa), Gian Luigi Savoldi (c, 1949 – vivaio e 69/70 At, 76-79 Sa), Marco Sgrò (c, 1970 – 93/94 e 95-98 At, 98-ott 00 Sa), Guglielmo Stendardo (d, 1981 – 98-gen 03 Sa, gen 12-gen 17 At), Paolo Tabanelli (c, 1915 – 40-48 At; all. 53-56 Sa, 62/63 e 67-apr 68 At), Ennio Testa (a, 1930 – 52/53 At, 53-55 Sa), Fernando Tissone (c, 1986 – 06-08 At, 09-13 Sa), Sandro Tovalieri (a, 95/96 At, 97-nov 97 Sa), Enrico Vella (c, 1957 – 80/81 Sa, 83-86 At), Giorgio Veneri (c, 1939 – 58-67 At; all. dci 98-gen 99 Sa), Sergio Volpi (c, 1974 – 02-08 Sa, gen-giu 10 At), Nicola Zanini (c, 1974 – 92/93, ago-ott 96 e 97-nov 97 Sa, nov 97-99 At), Luciano Zauri (c, 1978 – vivaio, 96/97 e 98-03 At, 09-11 Sa, Simone Zaza (a, 1991 – vivaio e 08/09 At, 10/11 Sa), Cristian Zenoni (d, 1977 – vivaio, 95/96 e 97-01 At, 03-08 Sa), Ervin Zukanovic (d, 1987 – 15-gen 16 Sa, 16/17 At).

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

La voce dei tifosi: a gennaio almeno 4 dovrebbero salutare

Ultimo commento: "Gran Bazar Atalanta !!! Qui si vende tutto ! Ecco la Politica di rafforzamento di Pagliuca !&"
Brescia-atalanta

Sondaggio a risposta secca: a Gasperini pieni poteri sul mercato, sì o no?

Ultimo commento: "Sembra che molti si siano dimenticati quali siano stati gli acquisti pretesi da Gasperini: Musso (dopo aver fatto fuori gollini, dato via gratis,..."

Gasperini e la rosa troppo lunga: chi deve levare le tende a gennaio?

Ultimo commento: "Boga via perché perde mille palloni e non ne recupera uno. Dannosissimo per l'Atalanta tenere un giocatore così vanifica il lavoro di costruzione..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Ma quale Gomez,questo boga corre corre e nulla più alza so' la crapa e arda doe te ndet besot"

Altro da Approfondimenti