Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Derby all’Inter: per la Dea Champions a meno 6

 

Stracittadina a rincorsa per i rossoneri, che alla fine avrebbero potuto pareggiare. Nel tardo pomeriggio Udinese brillante ma ko a Napoli

Gli ultimi assalti di casa sono il colpo di testa di Castillejo quasi dal fondo sull’ammollo di Suso parato da Handanovic, al 1′ di recupero, un paio dopo il rosso all’ex atalantino (sostituto di Franck Kessie) per entrata su Lautaro convertita in giallo dal silent check dell’arbitro Guida e l’allontanamento contestuale di Spalletti per proteste, e la stoccata di Cutrone smorzata in angolo da D’Ambrosio quasi allo scadere (96′). Sta di fatto che il derby della domenica sera segna il controsorpasso al terzo posto (53 a 51, più 6 dei rossoneri sui bergamaschi; Roma a 47, Lazio a 45 con una gara da recuperare) dell’Inter corsara (3-2) ai danni del Milan.

GOL A FREDDO E RINCORSA. Vecino porta avanti i suoi già al 3′ approfittando della sponda di Lautaro sul cross di Perisic che trova Donnarumma incerto se uscire o rimanere sulla riga di porta. Nella ripresa bis di testa di de Vrij su cross di Politano (6′), poi Bakayoko la riapre sempre in gioco aereo (12′) correggendo in porta la punizione di Calhanoglu. Castillejo però stende Politano in uscita dall’area e Martinez (22′) firma il 3-1 dal dischetto. Inutile l’acuto di Musacchio (26′) sul quasi autogol di D’Ambrosio intercettato da Handanovic a seguito di un corner.

APERICENA NAPOLETANO. Roscchia tre punti alla capolista Juventus (75) invece il Napoli (60), vittorioso 4-2 sull’Udinese al “San Paolo” nel posticipo delle ore 18. Apre Younes (17′) liberato da Mertens e bissa Callejon (26′) sempre con lo stesso assistman; friulani in gol con Lasagna con un taglio alla mezzora pescato da Fofana e poi capaci di agguantare il 2 pari grazie all’ivoriano (36′) sull’asse Pussetto-Ter Avest. Nel secondo tempo chiudono la torsione in tuffo di testa di Milik (12′) su angolo di Callejon e Mertens (24′) con un gran sinistro sul secondo palo. Zebrette sempre a 25 con l’Empoli con più 1 sul Bologna terzultimo ma anche la partita con la Lazio da recuperare.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News