Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Le pagelle nerazzurre – Top Ilicic, flop Djimsiti

Lo sloveno raddrizza lo score al culmine di una sfuriata coi fiocchi nella ripresa, mentre sul centrale albanese pesa il buco sull’azione dello svantaggio

Gollini 6: sul gol ci prova senza avere colpe.
Mancini 6: ordinaria amministrazione.
Djimsiti 5,5: sullo svantaggio si fa bruciare dalla sgommata di Meggiorini.
Masiello 6: da mani nei capelli l’occasionissima ciccata davanti alla porta (42′ st Barrow sv).
Hateboer 7: vanga il prato e accompagna le due prime occasioni, ammollando pallonesse dall’out che levati. Stantuffa quasi senza riprendere fiato
De Roon 6: postino-smistatore che all’inizio non garantisce la consueta diga, si allarga talvolta per non rimanere intruppato nelle maglie fitte del centrocampo ospite, specie quando rincula anche Giaccherini.
Freuler 6: maluccio fino all’azione del pari, quando pesca la sponda pedestre di Duvan con precisione rimarchevole. Da lì rendimento in salita, ma senza scossoni.
Gosens 5,5: confermatissimo dopo i due gol di fila contro concorrenti dirette come Fiorentina e Sampdoria, stavolta parte timidino e soprattutto concede a Depaoli un lancio di troppo (10′ st Castagne 6,5: entra e la Dea la riacciuffa, senza che lui però entri nell’azione. Nondimeno, la mancina con lui è più offensiva e dinamica).
Gomez 5,5: gli rimane il gol in canna alla primissima chance, poi ci ritenta a breve mancando di poco la mira e una terza volta mangiandosela con coperto e contorno.
Ilicic 7: appoggia a lungo senza puntare il vertice di competenza, ma gli basta una sfuriata in avvio di ripresa per far capire chi comanda. E fa pari: 4 in due scontri diretti coi Mussi (32′ st Pasalic 6: qualcosa lo combina, vedi scambio con Duvan e tentativo di tiro-cross. Se era in palla, perché non metterlo prima?).
Zapata 6,5: gran movimento e un paio di palle discrete, ma spesso deve andarsele a cercare. Non risparmia sponde e appoggi, vedi assist per l’uno pari, ma Sorrentino gli frustra una terza volta l’ambizione dell’insaccata chiudendolo sul fondo.

All. Gritti 6: non vincere contro il Chievo è un delitto, ma certo strategia e cambi non li ha decisi lui. Allora diciamo che condivide con lo squalificato Gasperini la mancanza di sfacciataggine per inserire nella mischia un Barrow quando ancora si poteva reggere lo sforzo dell’assalto a Fort Alamo e non nel finale a fiato cortissimo.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
calciomercato

Sondaggio: come dovrebbe comportarsi l’Atalanta dopo la pubblicazione delle intercettazioni?

Ultimo commento: "Bisogna lasciar fare,che siano tutti coinvolti è palese come anche che il mercato è "drogato", pagato troppo Kulusesky?E Gagliardini allora?il..."

La voce dei tifosi: a gennaio almeno 4 dovrebbero salutare

Ultimo commento: "Boga via e buona fortuna. Ma il buco è in mezzo al campo senza il miglior Freuler perdiamo partite a raffica . Serve comprare un centrocampista..."
Brescia-atalanta

Sondaggio a risposta secca: a Gasperini pieni poteri sul mercato, sì o no?

Ultimo commento: "Ok ma importante che rinforzi il centrocampo perché mancano incontristi puri capaci di aggredire e recuperare palloni invece che lasciar giocare..."

Altro da Rubriche