Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Zapata: “Non ho capito la Samp, ora sono in una squadra di livello internazionale”

Zapata: “Sul mio trasferimento non ho capito la Sampdoria, ma ora sono in una squadra di livello internazionale”

Duvan Zapata ha parlato dal ritiro della Nazionale colombiana, in questi giorni in Giappone in vista dell’amichevole di venerdì contro i padroni di casa a Yokohama, città che ospitò la finale del Mondiale di calcio del 2002.

Per Zapata si tratta del ritorno in Nazionale dopo quasi un anno. Il ricordo va alla gara di Lima contro il Perù dell’ottobre di due anni fa, che qualificò la Colombia al Mondiale di Russia. Duvan giocò da titolare nell’occasione e anche per questo:“Quella partita contro il Perù rimarrà nella memoria, non solo mia ma di molti colombiani. Sono felice di aver potuto contribuire alla qualificazione alla Coppa del Mondo”.

Il tutto nonostante non abbia avuto modo, poi, di vivere il sogno Mondiale, ma Duvan non fa drammi: “Penso che non valga la pena tornare al passato, l’importante è godersi il presente e approfittare di questa opportunità, qui nella squadra nazionale colombiana”.

Sulla stagione in nerazzurro aggiunge: “Quello che uno fa nel proprio club lo riempie di fiducia. Riuscire a ripetermi in Nazionale sarebbe importante, spero di continuare a vivere anche qui il buon momento che vivo in Europa. Gioco in una squadra- continua Duvan- dove tutti fanno gol, abbiamo un difensore che ne ha fatti 7, quindi è una squadra che ti dà sempre molte occasioni”.

Senza tralasciare una piccola frecciatina alla Samp dice: “Non ho mai capito la mia partenza dalla Sampdoria, pensavo di essere un pezzo importante per quella società, ma sono riuscito ad approdare in una squadra che mi ha permesso di distinguermi a livello internazionale”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News