cropped-CA-logo.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Strabordante: la Dea come la Juve del Quinquennio

Record eguagliato di reti messe a segno nel primo quarto d’ora di gara: resisteva da 87 anni in mano a una squadra leggendaria

Poker nel sacco entro il quarto d’ora. L’Atalanta che sta riscrivendo la propria storia è ormai ai confini con la leggenda. E l’Eco di Bergamo di stamani (il tabellino l’abbiamo recuperato noi, NdR) si premura di stanare l’unico precedente da record, eguagliato ieri sera dai nerazzurri contro il Bologna: appartiene alla Juventus alla seconda stagione del proprio Quinquennio scudettato 1930-35. Quella era un’armata pressoché invincibile che puntava al quarto titolo nazionale, il secondo di fila. I bergamaschi, invece, non sanno ancora bene dove sia il confine tra Europa e Champions League, che dista una sola lunghezza: Milan 52, Dea 51. Secondo il quotidiano cittadino, sognare è lecito.

IL RECORD IN BIANCO E NERO. Doppio Ilicic-Hateboer-Zapata e lo stadio di Bergamo viene giù come l’acqua a catinelle nel primo tempo del posticipo dell’undicesima di ritorno. In un altro secolo, in ogni senso possibile, ecco Madama, allenata da Carlo Carcano, il vice di Vittorio Pozzo negli Azzurri ai Mondiali vittoriosi del 1934. 6 marzo 1932, giornata numero 22, Juve-Roma 7-1 al campo torinese di Corso Marsiglia (dalla stagione successiva, sarebbe stato utilizzato l’attuale “Olimpico”, sulle prime Stadio Mussolini e “Comunale” dal secondo dopoguerra): Giovanni Ferrari al 9’, Raimundo Orsi all’11’, ancora Ferrari al 14’ e l’altro oriundo argentino Renato Cesarini, quello della famosa Zona che la infilava quasi allo scadere, al 15’.

LA JUVE CHE NON SI FERMÒ. A completare l’opera, nella ripresa, dopo il gol della bandiera del futuro ct della Nazionale Fulvio Bernardini a 5 minuti all’intervallo, ancora il triplettista Orsi (7′) e il centravanti veneziano di scuola padovana Giovanni Vecchina con una doppietta (14′ e 31′). Altra epoca, anche per le presenze sugli spalti: in quel vecchio impianto con una sola tribuna coperta (in eternit) sulle due sistemate nei rettilinei, capienza massima di 25 mila persone, ma ai tempi mica venivano refertati come i 18.441 del posticipo del giovedì più pazzo della storia atalantina.

TABELLINI A CONFRONTO. Juventus-Roma 7-1 (4-1)
JUVENTUS: Combi; Rosetta, Ferrero; Mario Varglien (I), Monti, Bertolini; Munerati, Cesarini, Vecchina, Giovanni Ferrari, Orsi. All.: Carlo Carcano.
ROMA: Masetti; Mattei, Renato Bodini (II); Attilio Ferraris (IV), Bernardini, D’Aquino; Costantino, Fasanelli, Volk, Pietro Ferrari, Chini Luduena. All.: Janos Baar.
Arbitro: Albino Carraro di Padova.
RETI: 9′ Ferrari, 11′ Orsi, 13′ Cesarini, 15′ Ferrari, 40′ Bernardini, 52′ Orsi, 59′ e 76′ Vecchina.
Atalanta-Bologna 4-1 (4-0)
ATALANTA: Gollini; Mancini, Palomino, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler (45′ st Pessina), Gosens; Gomez (1′ st Pasalic); Ilicic (18′ st Barrow), D. Zapata. All.: Gian Piero Gasperini.
BOLOGNA: Skorupski; Calabresi, G. Gonzalez (22′ st Paz), Lyanco, Krejci; Nagy, Pulgar (37′ Poli), Donsah; Orsolini, Falcinelli, Sansone (19′ st Valencia). All.: Sinisa Mihajlovic.
Arbitro: Gianluca Rocchi di Firenze.
RETI: 3′ e 5′ Ilicic, 9′ Hateboer, 15′ Zapata, 54′ Orsolini.

https://www.youtube.com/watch?v=qvmHhO3E2VI

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il Catania è avanti di una rete, in virtù dello 0-1 conquistato a Caravaggio all'andata...
primavera bologna-atalanta
L'Atalanta, certa del quarto posto, ha rallentato la sua corsa nelle ultime giornate, ottenendo solamente...
Dopo aver portato l'Atalanta in finale di Coppa Italia oggi Gritti vuole condurla in Champions...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del 2025,...

Diretta tv, streaming e live testuale della partita che può valere la corsa alla qualificazione...

Altre notizie

Calcio Atalanta