Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gasperini alla vigilia della gara con l’Inter: “Vincere sarebbe un segnale di forza”

gasperini

Il tecnico dell’Atalanta: “Mancheranno Toloi e Zapata, ma giochiamo comunque in 11. Non vi dico chi ci sarà al suo posto di Duvan”

Con l’incognita di chi sostituirà Duvan Zapata (“Giochiamo in 11, ma non vi dico chi ci sarà al suo posto“) ma con tanta voglia di tentare il colpo grosso, tecnico dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, mette nel mirino la sfida con l’Inter che potrebbe avvicinare i bergamaschi alla zona Champions League: “Andiamo a San Siro in un momento buono per noi, ma è meglio guardare solo la partita di domani, non so se preoccuparmi di più di quelli dietro o davanti in zona Europa, ogni partita è difficile per tutti, meglio concentrare le energie su quello che c’è di volta in volta. Il risultato positivo ti dà più autostima, noi potremmo stare dentro la Champions o stare fuori da tutti. In questo momento sta diventando sempre più possibile anche la via per l’Europa attraverso il campionato“.

SULLA FORMAZIONE.  “Toloi non ce la fa, quindi non potete sbagliare lo schieramento nella difesa. Zapata? Prima o poi doveva succedere, non sarà l’unica assenza. È quaranta giorni che giochiamo anche senza Toloi ma in rosa le soluzioni per poter rimediare“.

SULL’INTER. “Ha avuto il suo periodo di difficoltà ma ha dimsotrato di essere la terza forza del campionato, è stata vicina al Napoli e questo momento buio non ha tolto nulla della sua capaictà e della sua forza, è in zona Champions. Per noi è una partita di prestigio. Veniamo da un momento molto buono e giochiamo contro una squadra forte in uno stadio che si preannuncia dal grande pubblico, per noi è un esame di maturità, dovremo capire come contarstarlo e proporre il nostro gioco. L’Inter lotta per la Champions, deve raggiungere il suo obiettivo, molto più definito del nostro. Noi invece vogliamo stare dentro l’Europa. All’andata eravamo in un periodo simile, il campionato vive di alti e bassi, momenti di difficoltà e poi ripartono. La partita d’andata rimane un risultato importante per noi, domani dobbiamo provare a trovare le energie e la forza. Vincere sarà un segnale di forza“.

 

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News