Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Penna in trasferta – Carlo Alberto Pazienza (Calciomercato.com): “Ilicic giocatore pazzesco”

L’opinionista, che segue da vicino le vicende dell’Empoli, analizza l’attuale situazione alla corte di Aurelio Andreazzoli

Dopo il pareggio di San Siro, l’Atalanta continua a sognare a occhi aperti, si avvicina al match contro l’Empoli e con Carlo Alberto Pazienza di Calciomercato.com proviamo a fare il punto in casa dei toscani.

Innanzitutto, come sta l’Empoli?
“Prima del match della scorsa domenica stava benone. Era arrivata quella vittoria contro il Napoli che aveva fatto sognare perché giunta inaspettata anche se i partenopei disputarono una gara sottotono per quelle che sono le sue caratteristiche, ma superare il Napoli e non fare risultato con l’Udinese è stato un po’ inutile. La squadra a livello fisico sta bene, ma a livello mentale ha preso una bella botta perché ha perso uno scontro diretto e un’occasione per fare almeno un punto facendosi rimontare due volte. Secondo Andreazzoli la squadra sta bene e sicuramente verrà a Bergamo per provare fare partita facendo leva sulle proprie caratteristiche. Oggi come oggi l’Empoli non può più regalare niente a nessuno”.

Da Andreazzoli a Iachini e ora da Iachini ad Andreazzoli. Cosa è cambiato?
“Secondo me si è perso del tempo perché alla fine, anche se indubbiamente il mercato ha rinforzato un po’ la squadra, questo è lo stesso Empoli che Andreazzoli aveva lasciato all’andata dopo la gara di Napoli. Probabilmente anche la società si è resa conto che l’Empoli già vicino a fare risultato era quello di Andreazzoli. A Iachini forse si può dare il merito di un po’ di lavoro in fase difensiva, ma l’Empoli di oggi è tutto un altro vedere”.

Chi potrebbe schierare Andreazzoli?
“In difesa non ci sarà Maietta che è squalificato e non dovrebbero recuperare nemmeno Silvestre e Pajak. Si va verso una conferma del 3-5-2 con Dell’Orco, Rasmussen e Veseli in difesa, a sinistra uno fra Pasqual e Antonelli, Di Lorenzo a destra, in mezzo Traorè, Krunic e Bennacer con davanti la coppia Caputo e Farias”.

Nell’Atalanta invece rientrerà Zapata.
“In occasione della gara d’andata dissi che l’Atalanta possedeva un tridente delle meraviglie che doveva dare ancora il meglio di sé. Ecco nelle gare successive lo hanno dimostrato e stanno andando avanti a farlo. Zapata ha un fisico imponente, mentre Ilicic l’ho visto benissimo anche. San Siro ed è un giocatore pazzesco. Potrebbe tranquillamente giocare in una squadra che partecipa alla Champions League”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Rubriche