Resta in contatto

News

Auguri a Giorgio Bresciani, meteora del Mondo

Solo l’annata 1989-1990 per l’attaccante lucchese, arrivato dal Torino nelle liste suppletive. 5 gol in nerazzurro di cui 1 in Coppa Italia al Milan

Nella storia dell’Atalanta l’attaccante di scuola torinista Giorgio Bresciani, l’altro festeggiato di oggi coi suoi 50 anni tondi tondi, figura come una meteora dalla scia comunque luminosa agli ordini di Emiliano Mondonico, che avrebbe poi seguito nel ritorno in granata. 18 presenze in A di cui 11 da subentrato, 5 gol di cui 1 in Coppa Italia, al Milan nel 2-1 del 24 gennaio ’90 nel girone C del terzo turno di qualificazione. In campionato, invece, i matchball azzeccati con l’Ascoli al suo esordio il 22 ottobre 1989, da novello arrivo dalle liste suppletive, e con l’Udinese; pareggiatore a Verona per rispondere al rigore dell’ex Marino Magrin e tris nel poker alla Lazio. Una storia nerazzurra limitata a 20 presenze.

TRA EVAIR E CANIGGIA. Il lucchese si ritagliò uno spazio in mezzo agli acciacchi di Aparecido Paulino Evair, l’ariete della coppia irresistibile con Claudio Paul Caniggia, con Armando Madonna a fungere da esterno alto e all’occasione punta aggiunta. I bomber in campionato non a caso furono questi ultimi due, a quota 8, col Figlio del Vento a raggiungere la decina stagionale e il brasiliano ridotto a 5. Quanto basta per qualificarsi alla Coppa Uefa per la seconda primavera di seguito.

GRANATA E ALTRO. Cresciuto nel vivaio del Toro, Bresciani ci ritorna a braccetto col Mondo senza però disputare la famosa doppia finale di Coppa Uefa con l’Ajax nel ’92 per poi prendere la strada di Cagliari, Napoli, Reggiana, Bologna, Cremonese, Ancona, Siena, Trento, Sangiovannese, Juve Stabia e Colligiana, ritirandosi a 37 anni nel 2006. Conta 2 presenze e 2 reti in Under 21; in bacheca, la Mitropa 1991. Da dirigente, direttore generale e poi presidente del suo ultimo club da prima punta brevilinea e tecnica; dal giugno al settembre del 2010 è al Pergocrema, dal 2012 al 2013 fa il dg al Sulmona. Tanti auguri.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News