Resta in contatto

News

Presentati i lavori di riqualificazione dello stadio di Bergamo

Conferenza stampa di presentazione in mattinata per i lavori di riqualificazione dell’impianto cittadino che ospita l’Atalanta

Sono stati presentati oggi i lavori di riqualificazione dello stadio di Bergamo. A fare gli onori di casa il Direttore operativo dell’Atalanta e Coordinatore lavori stadio, Roberto Spagnolo: “Voglio ringraziare il sindaco Gori e l’assessore Valesini e i dirigenti del comune e tutti gli enti interessati. Percorso lungo e difficile dal punto di vista burocratico. È stato fatto tutto in trasparenza. È dal 1953 che sento parlare della ristrutturazione dello stadio. La Famiglia Percassi ha creduto col cuore in questo progetto e il presidente l’ha fatto perché vuole bene all’Atalanta, alla città e ai tifosi. Dopo la gara con l’Udinese è iniziata la cantierizzazione e quindi i cittadini vedranno le prime modifiche a viabilità e parcheggi. Dal 30 aprile al 6 maggio inizieranno i lavori di smantellamento di sottoservizi e impianti della Curva Nord e il 7 maggio ci sarà la demolizione della curva che terminerà, con lo sbancamento, 15 giorni dopo. Pensiamo di finire i lavori entro il 22 settembre, ma la data è indicativa perché ci sono molte variabili. Ufficialmente da una a tre partite potranno essere giocate in campo neutro per evitare disagi in fatto di formalizzazione dei calendari. Alla Lega chiederemo diverse cose, come ad esempio giocare le due gare fuori casa in questa finestra. Nel gestire la parte degli appalti è stato dato un occhio di riguardo al territorio e il 90% delle imprese coinvolte sono bergamasche. L’opera complessiva sarà completata in tre anni. I costi sono intorno ai 40 milioni di euro complessivi dell’acquisito, splittati in tre fasi. La prima fase costerà 14 milioni di euro. Per avere sostenibilità dovremmo avere un rapporto di un metro commerciale per posto dell’impianto: in teoria dovremmo avere 24mila metri quadri commerciali e invece arriviamo solamente a 4mila; per questo dico che questa è un’operazione di cuore. Pensiamo di lavorare in due turni da sei ore, sei giorni su sette che probabilmente arriveranno a sette su sette, senza impattare nelle prime e nelle ultime ore del giorno. Avremo punte con 160-200 persone impegnate sul cantiere”.

A prendere la parola è stato, quindi, Giorgio Gori: “È un progetto al quale abbiamo lavorato da inizio mandato convinti che fosse una buon idea tenere lo stadio in città. Non è l’unica scelta legata alla vitalità di Bergamo e la presenza dell’impianti sportivo era parte del progetto. Abbiamo fatto una strada nuova rispetto alle altre squadre e altre città vengono si informano, chiedono i testi delle delibere. È stato un percorso lungo con cinque passaggi in consiglio comunale. Francesco Valesini ha messo in campo forza ed energie per arrivare al termine del percorso. Ci sono state anche difficoltà politiche: mettere in vendita lo stadio e attuare varianti urbanistiche hanno sempre trovato l’opposizione della Lega. Noi l’abbiamo fatto credendoci e se siamo arrivati all’apertura del cantiere lo si deve a una società, l’Atalanta e a una persona, Antonio Percassi. Abbiamo agevolato il percorso e credetemi che a Bergamo è più facile non fare le cose che farle. Abbiamo pensato che farlo fosse un bene per i tifosi ma anche per l’intero quartiere. Ci sarà un parcheggio sotto lo stadio a disposizione della città tutta la settimana e abbiamo fatto in modo che il cantiere non abbia ripercussioni su chi vive la zona stadio tutti i giorni. Lo stadio può essere un buon propellente per la squadra e per i suoi successi futuri”.

Chiude il giro di interventi l’assessore alla riqualifcazione urbana Francesco Valesini: “Lavoro intenso, complesso, lungo che in questa ultima fase si è ulteriormente fatto difficile. Questo è un progetto con aspetti di natura innovativa, anche dal punto di vista delle procedure normative, facendo da apri pista. Siamo arrivati a compimento e ne siamo soddisfatti. Il giorno dell’inizio dei lavori è arrivato e siamo contenti. Il cantiere non sarà semplice perché molto concentrato nel tempo, della durata di appena cinque mesi e vogliamo ridurre al minimo i disagi. Abbiamo avanzato la richiesta di avere l’area dell’ex Reggiani per avere 100 posti auto gratuiti e ci è stata accordata, risolvendo una questione determinante”.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da News