Resta in contatto

News

Primavera con Kulusevski verso le Final Four

kulusevski

La presenza del fantasista svedese di origine macedone regala a Brambilla una certezza: l’assalto al titolo di categoria non sarà privato della vedette della squadra come l’anno scorso

Kulusevski risponde presente, anche perché dai big hanno fatto sapere che non serve. L’anno scorso Musa Barrow non c’era: ormai nel giro della prima squadra, con 12 presenze e 3 reti nella seconda metà di stagione, col sovrappiù della convocazione nella nazionale giovanile del Gambia, alla Primavera dell’Atalanta avevano dovuto farne a meno. Ed era arrivata puntualmente l’eliminazione al primo atto delle Final Four a Sassuolo contro la Fiorentina.

UN KULUSEVSKI PER BRAMBILLA. Stavolta, invece, Massimo Brambilla, il tecnico che in sella all’Under 17 di Zingonia aveva conquistato tutto coi vari Filippo Melegoni, Christian Capone ed Enrico Delprato, può contare su una certezza: il 2000 Dejan Kulusevski, 10 gol e 11 assist in 19 presenze coppa compresa, da due turni non viene più convocato da Gian Piero Gasperini. La vedette per puntare dritti allo scudetto è proprio il nazionale svedese, essendo ormai Roberto Piccoli il solo cambio possibile in attacco al piano di sopra.

FINAL FOUR MATEMATICHE. Con primato a quota 60 e 13 punti di margine sulla coppia di terze, Roma e Fiorentina, ieri 2-2 al “Gino Bozzi” nel capoluogo toscano in occasione del recupero della nona giornata di ritorno, i nerazzurrini sono matematicamente sicuri dell’accesso alla post season. Il gap, a quattro turni dal termine, è difatti incolmabile.

IL CALENDARIO. I Brambilla-boys, guidati da Kulusevski, che nell’annata corrente ha fatto di tutto, dalla mezzala al falso nueve (lunedì scorso, col Napoli) passando per la posizione prediletta di trequartista, lunedì 6 maggio alle 18.30 faranno visita al Torino al Filadelfia. I granata, quinti in graduatoria a più 7 dal duetto di seste Chievo-Cagliari, non sono l’unico osso duro perché in cerca del conforto dell’aritmetica. Alla terzultima c’è la trasferta col Sassuolo terzultimo (domenica 12, ore 12), quindi il big match a Zingonia con l’Inter seconda (meno 7) domenica 19 alle ore 11 (orario fresco di rettifica, inizialmente prevista per mezzogiorno) per chiudere a Empoli il 25.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da News