Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calciomercato

L’importanza di Toloi. Vice sul mercato cercasi

toloi

Al pacchetto arretrato non basta un solo difensore che imposti l’azione, come fa spesso il brasiliano. Sergi Gomez la controfigura?

L’ultima amichevole del trittico britannico, amnesie a parte, ha confermato che alla difesa dell’Atalanta serve qualcosa. Ovvero capacità e costanza nell’impostare l’azione partendo da dietro. Materia di cui Rafael Toloi dovrebbe avere la cattedra onoraria all’università. L’assenza dell’italobrasiliano, in effetti, s’è fatta sentire più del dovuto. Acciacchi di poco conto, suggeriscono fonti della società: niente di preoccupante, quando magari si poteva temere una ricaduta alla voce caviglia destra, operata verso la fine dello scorso campionato.

REGISTA AGGIUNTO. Il lancio lungo da perno e le sgroppate di José Palomino quando gli tocca il centrosinistra potrebbero non bastare come integrazione alle toste caratteristiche di Toloi, diciamo da regista aggiunto a una manovra che non può avere sempre i soliti Remo Freuler o Papu Gomez come punti di riferimento e motorini d’accensione. Più che una controfigura dell’oriundo in senso stretto, il pacchetto arretrato necessita di un elemento d’esperienza e di tecnica pura che ne possa condividere questa dote fondamentale.

LA ROSA DEI NOMI. Difficile, in questa fase del mercato, sfogliare la margherita in attesa che se ne stacchi il petalo adatto alle richieste di Gian Piero Gasperini. Che non ha mai reclamato doti particolari, limitandosi alla richiesta di “un difensore forte”. E aggiungendo, a chi glielo chiedeva: “Sergi Gomez? Per adesso è un giocatore del Siviglia“. Dalle nostre parti è di fatto uno sconosciuto, anche se l’essere cresciuto nel Barcellona è una garanzia in termini di costruzione del gioco. L’alternativa, come completamento del reparto, risponde notoriamente al nome dello svincolato illustre Martin Caceres. L’uruguaiano ex Juve e Lazio, classe ’87, ha cinque anni di più del catalano degli andalusi. Ma quanto ad attaccare, anche palla al piede, da sostanziale terzino riciclato a centrale nessun problema.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Calciomercato