Resta in contatto

News

Le varianti dell’attacco a tre di mister Gasperini

Il reparto offensivo è il fiore all’occhiello dell’Atalanta che anche quest’anno vanta rinforzi di lusso mobili e intercambiabili, come vuole il tecnico

Non solo attaccanti di ruolo quelli che nella Dea hanno messo dentro 103 gol la scorsa stagione. Tra di essi infatti si annoverano addirittura difensori e centrocampisti, ma anche gli attaccanti non sono tutti ‘puri’. Come riporta l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, la formula del Gasp dedicata all’attacco è elastica, rispetto alla classica e stabile difesa a tre: i primi tre giocatori incaricati della fase offensiva e la loro disposizione in campo possono lasciare il posto a variazioni nel corso della gara consentite dalle diverse qualità dei giocatori. Il tecnico nerazzurro spesso ha cambiato partite in corsa portando a casa il risultato proprio grazie al trasloco di alcune pedine dell’attacco.

GLI INTERCAMBIABILI. A variare sono soprattutto tre pedine nerazzurre: Pasalic, che già lo scorso anno si adattava sia come centrocampista che come vice Ilicic, il Papu, che ha già cambiato ruolo e il neo arrivato Malinovskyi. Quest’ultimo potrà diventare un valore aggiunto intercambiabile come il croato, anche se per ora è visto più che altro come vice Gomez per le naturali attitudini offensive. Il Papu invece continuerà a cambiare di partita in partita: a volte dietro le punte e a volte punta, più da attaccante largo o vicino alla porta.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News