Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Test Primavera: ko la Cremonese dell’ex Lucchini

Apre Traore, tante chances sciupate e nel finale deve pensarci il duo Piccoli-Gyabuaa nel caldo afoso di Zingonia

Apre il solito Amad Traore, stella consacrata della Primavera dell’Atalanta. Ma per battere gli omologhi della Cremonese, allenati dal grande ex Stefano Lucchini, i ragazzi di Massimo Brambilla, sciuponi davanti e disattenti dietro sull’unico tiro in porta ospite nella ripresa, hanno dovuto far leva sugli acuti nel finale di Roberto Piccoli e Manu Gyabuaa.

ZINGONIA, SOLE A PICCO E TRAORE. Afa impressionante e fatica nelle gambe hanno zavorrata i nerazzurri contro i baby grigiorossi, che militano nel secondo campionato di categoria. Al 6′ Gelmi impedisce in uscita a Kadjo il vantaggio in asse con Salami e Spini, mentre al tiro-cross respinto di Cambiaghi al 13′ la sblocca Traore al culmine della combinazione in orizzontale Brogni-Piccoli-Cortinovis. Cortinovis sfiora dal limite, il centravanti allarga di un amen il diagonale innescatogli dalla mezzala cittadina per poi cogliere la traversa da 25 metri col portiere altrui a sfiorarla prima di dire di no a Cambiaghi.

SPINI NEL FIANCO. A sette dalla pausa Kadjo non sfrutta di sinistro (Gelmi blocca a terra) la seconda palla concessa, mira storta anche per Colley (43′) a giro. Nella ripresa Cortinovis (9′) tenta invano il colpo sotto inserendosi sullo smarcante di Gyabuaa e si ripete di prima convergendo dal vertice mancino sullo scambio con Piccoli (16′), a sua volta impreciso con la sfera a pelo d’erba artificiale (14′) e quindi di sinistro sorvolando il montante. Errori puniti da Spini che s’invola, fende la retroguardia atalantina e insacca il pari.

PICCOLI-GYABUAA, È QUI LA FESTA. Traore e Italeng non centrano lo specchio, con quest’ultimo a prendere la traversa al secondo tentativo (33′). A una cinquina dal novantesimo ci pensa l’ariete di Sorisole che gira in porta da centro area, fino alla cassaforte di Gyabuaa che anticipa al limite di testa portiere e marcatore.

Atalanta – Cremonese 3-1 (1-0)
ATALANTA (4-3-3): Gelmi; Bergonzi (1′ st Ghislandi), Heidenreich (cap., 1′ st Okoli), Guth (30′ st Milani), Brogni; Cortinovis, Da Riva, Colley (1′ st Gyabuaa); Traore (30′ st Finardi), Piccoli, Cambiaghi (30′ st Italeng). A disp.: Bertini. All.: Massimo Brambilla.
CREMONESE (4-3-1-2): De Bono (1′ st Scarduzio); La Manna (19′ st Bia), Cerri (cap.), Quaranta (19′ st Agazzi), Perotta; Schirone (35′ st La Manna), Pederzoli, Crivella (24′ st Bernasconi); Spini (35′ st Salami); Salami (1′ st Ghisolfi), Kadjo (33′ st Parmiggiani). All.: Stefano Lucchini.
Arbitro: Scarano di Seregno (Aronica di Sesto San Giovanni, Ferrais di Milano).
RETI: 14′ pt Traore (A), 19′ st Spini (C), 40′ st Piccoli (A), 44′ st Gyabuaa (A).
Note: pomeriggio afoso e soleggiato, spettatori 120. Cooling break: 30′ pt, 27′ st. Ammonito Gyabuaa. Corner 11-0, recupero 3′ e 3′.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News