Resta in contatto

Approfondimenti

Arana, l’esterno sinistro che dà tutto al fotofinish

Il ventiduenne ha già saputo integrarsi in squadra mostrando grandi doti da laterale, una spina nel fianco per gli avversari sempre pronto a subentrare

A 18 anni, al debutto con il Corinthians contro il Recife, conquistò il rigore decisivo a soli 5′ dalla fine: se non si era capito a Parma, Guilherme Arana è una pedina che può cambiare le carte in tavola all’improvviso, quando meno se lo aspettano tifosi già incamminati verso l’uscita, perché il suo talento è accelerare e migliorarsi man mano che il triplice fischio si avvicina.

SEMPRE IN PISTA. L’Atalanta, in questo calciomercato estivo, ha aspettato per tanto tempo un esterno sinistro e l’attesa ora sembra essere ripagata. I guizzi di Arana quando tutto sembra ormai perduto e nei pressi del 90′ infatti non sono nuovi: a segno nientemeno che contro il Barcellona a 23′ dalla fine-quando ormai i blaugrana avevano calato il poker e nessuno credeva nel gol della bandiera- a 25′ dalla corsa negli spogliatoi contro il Palmeiras.

TALENTO IN ERBA. La tecnica ce l’ha, la velocità pure, ma ha dimostrato soprattutto una buona visione di gioco perché, nonostante dal suo arrivo a Bergamo fossero passati solo da una manciata di giorni, ha saputo condurre il gioco e orchestrare passaggi puliti pur senza conoscere i colleghi della sua nuova avventura. Entrato solo a 10′ dalla fine, si è mosso subito come una scheggia impazzita, impaziente di dimostrare il suo valore. Ci ha provato-come ai suoi esordi- a ribaltare la situazione e ha provato perfino con un tiro nelle vicinanze di Super Sirigu.

JOLLY BRASILIANO. Un paio gli angoli preziosissimi conquistati dal brasiliano nel finale grazie alle sue incursioni, che fanno ben sperare Gasperini per il futuro. L’allenatore-nonostante la mancanza di preparazione con lui a Zingonia- ci ha visto giusto nel volerlo convocare comunque, fin da subito: Arana può essere quell’asso nella manica in grado di partire dalla panca e dare la svolta, un jolly che dalla sinistra sale tenendo per mano la squadra fino all’extratime.

4 Commenti

4
Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Un piede da vero brasiliano,se non sa difendere non lo sanno fare neanche quelli che ci sono,di sicuro sa rifinire meglio di quelli che ci sono.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ma dai….perfavore…arana solo il nome e tutto un programma…e difatti sempre in panchina

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Reca no,araba no….fare giocare è l unico modo per valutare, sicuramente non peggio di laxalt

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Sperem che le bu…..

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Title

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti