Resta in contatto

News

Latte Lath regala un punto all’Imolese, ora punta alla risalita

In gol allo Juventus Stadium ormai due anni e mezzo fa, da lì ha avuto qualche difficoltà

Forse non tutti i tifosi atalantini lo ricorderanno, ma facendo mente locale siamo pronti a scommettere che molti aficionados della Dea avranno ancora in mente il gol di Emmanuel Latte Lath allo Juventus Stadium. Era il Gennaio del 2017, l’Atalanta mise i brividi alla Juventus in Coppa Italia e di lì a pochi mesi la Dea avrebbe centrato uno storico ritorno nelle coppe europee dopo ben ventisei anni di Purgatorio.

Nella Primavera nerazzurra allenata da mister Bonacina brillavano le stelle di Christian Capone e Emmanuel Latte Lath, che fecero innamorare Zeman e convinsero il maestro del calcio offensivo a portarli- nonostante la giovanissima età- a Pescara nell’estate successiva.

Da lì in poi la carriera del secondo ha però avuto qualche incidente di percorso, con un rientro anticipato a casa dopo sei mesi di Serie B e poi un paio d’anni in giro per l’Italia nella terza serie. Carrarese e Pistoiese le tappe che lo hanno visto protagonista, pur senza mai incidere in pieno in terra toscana

Ora per il giovane ivoriano (ma ormai cremonese d’adozione pur non essendo dotato di cittadinanza italiana) il ragazzo si prospetta una nuova tappa: l’Imolese di mister Coppitelli, giovane tecnico che molto ha vinto con i settori giovanili di Roma e Torino nel corso delle ultime stagioni. Ieri è arrivato per Emmanuel il primo gol contro la Reggiana, da subentrato, in uno stadio bellissimo come il Mapei Stadium.  Una rete di pregevolissima fattura peraltro, che ha visto il ragazzo bersi letteralmente Spanò e Lunetta (ragazzo cresciuto a Zingonia e con parecchi gol in Primavera all’attivo) e scaricare un tiro, deviato da Varone,  infilarsi nell’angolino alla sinistra del portiere granata. Grazie alla sua giocata i propri compagni hanno potuto evitare la sconfitta e conquistare un punto su un campo non certamente semplice.

La risalita di Latte Lath può ripartire da qui, anche se tornare a segnare allo Juventus Stadium sarà tutt’altro che facile. Forza ragazzo!

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da News