Resta in contatto

News

Compleanno per Gritti, il vice portafortuna del Gasp

61 anni compiuti proprio oggi, all’indomani della rocambolesca e pirotecnica sfida in casa della Lazio, per il vice allenatore atalantino. Uno che in nerazzurro, quando subentra al Gasp, non perde (quasi) mai

Una persona umanissima e dalle grande ironia. Capace di dire che, quando tocca a lui, il suo capo gli dà ordini col piccione viaggiatore. Tullio Gritti compie 61 anni da fidatissimo vice di Gian Piero Gasperini e da quando è nello staff tecnico dell’Atalanta considerarlo qualcosa di diverso da un portafortuna è poco meno che un delitto. Sarà che su tredici volte in nerazzurro da sostituto dall’inizio, per squalifica, o subentrato in corso d’opera per allontanamento del suo mentore, ne ha pareggiate quattro perdendone due sole. Con la Lazio a Roma il 15 gennaio 2017 e col Napoli in casa, da responsabile in panchina dal kick off, il 21 gennaio dell’anno scorso. Un professionista ad altissima fedeltà che nel 1986-1987, tuttora fiero che con la sua cessione il Caravaggio si fosse potuto costruire l’attuale stadio, non aveva evitato di killerare i suoi futuri colori in maglia Brescia. Dal 2004, in avanti, dopo aver fatto il secondo alla Triestina e il Torino all’inizio del ventunesimo secolo, la causa del Gasp è stata anche la sua, anche con Genoa e Palermo.

I MATCH DEL GRITTI PORTAFORTUNA. Atalanta-Torino 2-1, 11 settembre 2016 (Gasp out a 4 dal 90′); Pescara-Atalanta 0-1, 26 ottobre 2016 (mister squalificato per proteste al 6′ della ripresa – espulso – in Atalanta-Inter 2-1); Atalanta-Sampdoria 1-0, 22 gennaio 2017, e Torino-Atalanta 1-1, 29 gennaio 2017 (squalifica per proteste in Lazio-Atalanta 2-1 del 15 gennaio); Roma-Atalanta 1-2 (Gasp fuori all’intervallo per proteste per doppio giallo a de Roon), 6 gennaio 2017; Atalanta-Napoli 0-1 (Mertens), 21 gennaio 2018; Atalanta-Milan 1-1, 13 maggio 2018 (insulti al Var in casa della Lazio la settimana prima); Milan-Atalanta 2-2, 23 settembre 2018 (bestemmia in casa della Spal); Sampdoria-Atalanta 1-2, 10 marzo 2019 (Gasperini espulso al 65′ per proteste sul contatto da rigore Djimsiti-Ramirez); Atalanta-Chievo 1-1, 17 marzo 2019 (Gasperini squalificato e multato di 15 mila euro per proteste e spinta al segretario della Samp, Ienca, la settimana prima); Napoli-Atalanta 1-2, 22 aprile 2019 (Gasperini allontanato per proteste al 70′).

GRITTI IL COMBATTENTE. Tra dicembre 2017 e giugno 2018, due partite contro un male infido, inizialmente manifestatosi come cisti inguinale, vinte in sala operatoria. Gritti, milanese dell’Ortica, quartiere operaio ma con una forte vena artistica che assomiglia sempre a un paesetto addossato alla ferrovia, trascorsi giovanili da portiere, non poteva non aggiungere un paio ai poco meno di duecento gol di una carriera da attaccante provetto. Gavetta e scalata all’Olimpo: Caravaggio, Ivrea, Derthona, Arezzo, Brescia, Torino, Brescia di nuovo, Verona – tra la A di Osvaldo Bagnoli e la B di Eugenio Fascetti dal 1989 al 1991 – e Mantova. In riva all’Adige, una nutrita compagnia di ex atalantini: Luciano Bodini, Marino Magrin, Robert Prytz, Pierino Fanna e Andrea Icardi. Nel palmarès, anche un castigo alla Dea, al “Rigamonti”, il 12 aprile ’87. Tanti auguri di un felice compleanno, campione.

56 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
56 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"El Tanque" nerazzurro

German Denis

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Il Vin Diesel di Bergamo

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
Arctos sports partners

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Ogni anno si vendono giovani emergenti e si acquistano talenti non ancora sbocciati ...."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "è ancora sicuro di ciò che ha scritto, ora che siamo all'ultima partita di campionato?"
Piccoli Genoa

Dentro uno, fuori tre: il calciomercato d’inverno va bene così?

Ultimo commento: "Non basta Boga per comporre una formazione vincente,bisogna acquistare giocatori piu' forti e veterani dalle squadre piu' forti ."

Var e arbitri, che gran rottura. Come dovrebbe comportarsi l’Atalanta?

Ultimo commento: "Giuseppe Elia con tutto il rispetto che si merita una turca. “: VAI A CAGARE”"

SONDAGGIO – Viste le condizioni di Zapata, cosa deve fare l’Atalanta?

Ultimo commento: "Ora una parola sola .... svecchiare per ripartire con Mr. Gasperini Forza Atalanta"

Altro da News