Resta in contatto

News

Luis Castro: “Le assenze della Dea? Un giocatore non fa la squadra…”

Il tecnico dello Shakhtar assegna un 50% di possibilità ad ognuna delle contendenti

“La possibilità di passare è 50-50, si affrontano due squadre piene di ottimi giocatori”. Il tecnico dello Shakhtar Donetsk Luis Castro non si fida dell’Atalanta nonostante le assenze- compresa quella dell’ultim’ora di Kjaer- e dei due risultati su tre a disposizione. Ecco tutte le dichiarazioni rilasciate alla stampa durante la conferenza stampa, andata in scena un’ora scarsa fa.

 

LA GARA DI DOMANI  “Noi sappiamo che passare il turno è molto importante, sia per noi che per l’Atalanta. Ci aspettiamo una gara molto difficile, molto interessante.  Sono convinto che ho già gli undici titolari, so già chi partirà dall’inizio”.

TAISON  “Noi parliamo con lui, facciamo un lavoro, ma queste conversazioni rimangono dentro la società. Non parliamo di niente, per voi. Sono cose riservate all’interno del club e della squadra. Taison è un grande giocatore, consapevole delle sue capacità”.

LE ASSENZE NERAZZURRE “La rosa è abbastanza ampia, è stato un buon mercato per loro. Hanno pensato a questo impegno, hanno un organico che può supplire infortuni. Chiaro che Gasperini vorrebbe tutti i giocatori a disposizione. L’Atalanta non è caratterizzata da un uomo o da un paio di giocatori. È un collettivo, gioca il pallone collettivamente, non dipende da un singolo. Per me è importante studiare i movimenti della squadra, difensivi e offensivi, come spostano la palla. Calcio d’angolo, punizioni. Non cambia dalle situazioni”.

MALINOVSKYI Ha caratteristiche diverse, può segnare da fuori area, mentre Ilicic può andare verso la porta e passare il pallone. Ma continuo a valutare la squadra come un insieme”.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "La fascia all'ombra era la sua miti c o"
glenn peter stromberg

Glenn Peter Stromberg

Ultimo commento: "Il capitano! Fino ad oggi, per me, il simbolo dell'Atalanta stessa...."

Marino Magrin

Ultimo commento: "Lasciamo perdere Doni che le ha combinate troppo grosse, Magrin grande come doti tecniche e umane"

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Mondo sempre nel cuore....per sempre!!!"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Un grande ed indimenticabile! In campo bravo, infaticabile, generoso e soprattutto un gentleman!!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Title

Powered by Pagine Sì!

Altro da News