Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gasperini: “Stiamo bene, siamo forti, ora diamo continuità all’Europa”

Il tecnico dell’Atalanta fa i complimenti ai suoi giocatori, che dopo la pausa hanno calato nuovamente una cinquina con gol d’autore

Una conferenza stampa che pare un elogio quella dell’allenatore Gian Piero Gasperini, che non ha più parole per descrivere la prestazione straordinaria dei nerazzurri: Adesso ci alleniamo sulle punizioni, oggi era importante vincere per la classifica e allungare lo spazio con quelli dietro, poi il campionato italiano non ha questi risultati di frequente, la squadra sta vivendo un periodo straordinario, ha un approccio alle gare con fiducia, tecnica e qualità, ha la potenzialità di ripetersi nel girone di ritorno, dovremmo essere bravi a crederci per dare continuità all’Europa”.

GOSENS-Gosens ormai è un giocatore da grande squadra, è cresciuto sotto l’aspetto tecnico, non c’è limite, la squadra è cresciuta, noi non stiamo segnando su calcio da fermo, però la qualità dei gol è veramente alta, frutto della costruzione e della precisione, poi siamo pochi, questi giocatori sono tutti dei titolari, in questo momento siamo mentalmente molto forti e carichi, abbiamo grandi qualità”.

ZAPATA- “Perderlo per qualche mese non è stato facile, ma oggi è tornato e spero che nel ritorno stiano tutti bene senza assentarsi per tre mesi”.

BOLOGNA- “Abbiamo perso punti lì, così come con la Samp, non tutte le partite filano per il verso giusto, 34 punti comunque non sono pochi e le prime sei gare le abbiamo giocate fuori. Per la prima volta ho pensato che avrei potuto anche sedermi, facevano tutto loro”.

KULUSEVSKI- Credo che Dejan possa diventare un giocatore importante con futuro grandioso, ha qualità atletiche e una potenza unica che nessuno ha in Prima Squadra. Per me sarà un grande centrocampista e la Juve ha fatto un grande investimento, l’Atalanta ha fatto bene a darlo al Parma, lì ha potuto giocare e sbocciare, all’Atalanta sarebbe stato più difficile, nella Juve può giocare titolare fin da subito”.

DIFESA- “Quando te la vedi con Djimsiti, Palomino, Toloi non è facile per nessuno. All’inizio abbiamo preso tanti gol strani, adesso invece abbiamo la concentrazione giusta, forse siamo la squadra a cui hanno tirato meno in campionato verso lo specchio”.

CLASSIFICA- “Campionato molto battagliato, Juve e Inter sono di un altro livello, la Lazio ha vinto, il Napoli credo che possa dare battaglia, non sarà facile per gli altri rimontarci se ci ripeteremo, noi dovremo tenerci nel livello d’Europa”.

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

21 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News