Resta in contatto

News

Atalanta, gol da Champions anche senza Duvan. Chissà adesso…

Il focus de Il Giorno si concentra sull’aspetto del gol con o senza Duvan Zapata: un’Atalanta dalla grande proprietà distributiva punta a migliorarsi dopo 99 gol nello scorso anno solare

Se Duvan Zapata c’è, piovono dal cielo 99 gol in un solo anno solare, il 2019. Se invece manca, come negli ultimi tre mesi al netto del rientro nel garbage time lunedì 6 gennaio contro il Parma, l’Atalanta nella specialità non si ferma lo stesso. Il Giorno si concentra sulla capacità della squadra nerazzurra di andare in porta a prescindere dai protagonisti e dai finalizzatori. Tenendo medie da qualificazione alla Champions League.

ZAPATA, GOL E PRIMATO. La doppia manita Milan-Parma a cavallo della pausa invernale ha proiettato il collettivo di Gian Piero Gasperini al meno 1 dal quarto posto occupato dalla Roma e anche al primato del gol (48) in sole 18 partite: nessuno, scrive il quotidiano lombardo, segna di più dal 1958-1959, quando la Fiorentina chiuse il girone d’andata a 54 gol (95 a fine annata, secondo posto dietro il Milan). Il colombiano nella passata stagione era a quota 27 reti, 23 in campionato; 32 in tutto il 2019. Numeri che però non sono mancati, anche se Duvan è tuttora fermo a 6 (più 1 in Champions).

GOL E PROPRIETA’ DISTRIBUTIVA. I Gasp-boys sanno fare bottino dividendoselo allegramente, con o senza la bocca da fuoco principale. Il teorico cambio, Luis Muriel, è capocannoniere di campionato (10) e di stagione (1); Josip Ilicic a 9, Papu Gomez a 6 (1 in Champions) potendo fare un pensierino, a metà del guado, al record personale di 16 risalente al 2016-2017, ovvero il Gasperini atto primo.

IL GOL DEGLI ALTRI. La rivelazione Robin Gosens, che ha gli occhi addosso del Chelsea, vedi emissari al Gewiss Stadium all’Epifania, è alla cinquina, Mario Pasalic a 4, Remo Freuler e Ruslan Malinovskyi, Timothy Castagne-Marten de Roon-Amad Traore-Berat Djimsiti a 1. Col difensore albanese a segnare il gol decisivo nel 3-2 al Verona. Sì, la fabbrica del gol ha raggiunto una coralità tale che può fare a meno di Zapata. Tenendo ritmi da quarto posto o forse oltre.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Il primo abbonamento in nord E c'era lui Gusto Capello lungo e corsa da cavallo"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Sono tifoso del Milan ma da due anni seguo l'Atalanta. Vorrei che il Milan fosse l'Atalanta. Se Atalanta e Milan giocano in simultanea guardo..."

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Anche io ho cominciato a seguire la dea in coppa delle coppe e da allora nn ho più smesso di seguirla nonostante le bufere di calcioscommesse. Mondo..."
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Ciao mister sono ambo amboni francesco mi hai allenato a Verdello in Eccellenza ti ricordi sei grande un abbraccio"
bonacina

Valter Bonacina

Ultimo commento: "Un vero tifoso della Dea sa perfettamente che si chiama "V"alter !!!"

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News