Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calciomercato

Sartori, le intuizioni vincenti che valgono oro

Sartori

Il responsabile dell’area tecnica, che già aveva fatto bene nel Chievo, sta facendo grande l’Atalanta grazie alle scoperte di talenti

M da dove è cominciata davvero l’ascesa dell’Atalanta? Da questa domanda si potrebbero trarre diverse risposte. Da quando è diventato presidente della società orobica per la seconda volta Antonio Percassi, nel giugno 2010,  o da quando Gian Piero Gasperini è diventato allenatore dell’Atalanta, nel giugno 2016, o ancora da quando Giovanni Sartori è arrivato a Bergamo, nell’estate 2014. Forse, semplicemente, per tutte e tre le cose messe insieme, ma di certo, da quando Sartori ha iniziato a trovare giovani talenti in giro per il mondo per portarli all’ombra delle Mura, la squadra nerazzurra ha iniziato un’ascesa senza precedenti.

Il suo istinto infatti gli ha da subito fatto scovare talenti adatti al gioco di Gasperini e, soprattutto, a prezzi ridotti: un vero affare per le casse dell’Atalanta. Da Hateboer a Castagne, passando per Gosens e Kulusevski. Percassi, Gasperini e Sartori hanno lavorato in sintonia per un obiettivo comune: far crescere l’Atalanta, in Italia e in Europa, un modello per tutta la penisola.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Calciomercato