Resta in contatto

News

Manfredini (Resto del Carlino): “Spal in difficoltà, ma i precedenti…”

Stefano Marchetti del Resto del Carlino ci avvicina alla sfida di oggi

In vista della sfida di questa sera abbiamo contattato il collega de “Il Resto del Carlino” Stefano Manfredini, che si è concesso ai nostri microfoni per parlare soprattuto di Spal, squadra che segue molto spesso.

Stefano, che Spal arriva stasera al Gewiss Stadium?

“E’ una squadra in difficoltà sotto ogni punto di vista, anche se la sfida di Coppa Italia non è che facesse particolarmente testo, considerati anche i pochi calciatori disponibili tra questioni di mercato e indisponibili. Dabo, l’unico nuovo acquisto, ha comunque dato indicazioni positive al pari del giovane Primavera Tunjov. La squadra avrebbe bisogno di un risultato positivo per sbloccarsi, a Firenze ci è andata abbastanza vicino visto che fino a dieci minuti dalla fine avrebbe meritato di vincere. Bergamo non sembra essere la città giusta per strappare punti, ma ci si può aggrappare ai precedenti positivi e al fatto che contro l’Atalanta la Spal se l’è sempre giocata, anche grazie ai gol di Petagna”.

Che Atalanta vi aspettate a Ferrara?

“L’Atalanta fa paura e la sensazione è quella di affrontare una squadra affamata, che magari al Franchi in Coppa Italia ha sottovalutato l’avversario, visto che ha addirittura perso in dieci uomini. E’ stato forse un peccato di presunzione per una squadra non ancora matura per competere ad altissimi livelli. L’Atalanta è però una grande, lo ha dimostrato anche in Europa. Non sappiamo chi giocherà a destra, ma la rosa è talmente importante che penso possa sopperire a questa mancanza. Mi aspetto che i padroni di casa provino a prendere in mano le redini dell’incontro, anche se la Spal è sempre andata in vantaggio contro la Dea negli ultimi precedenti”.

Con che uomini scenderà in campo la Spal?

“La formazione è un bel rebus anche per via di alcuni calciatori in partenza. Si può ipotizzare comunque un 3-5-2 con l’ex Berisha in porta davanti a Cionek, Vicari ed Igor, con Felipe che non ci sarà per via di un problema all’occhio. A centrocampo da destra a sinistra dovrebbero esserci Strefezza, Dabo, Missiroli, Valoti e Reca, con quest’ultimo al rientro da un infortunio. In mezzo occhio alla possibile sorpresa Murgia come mezzala al posto di Valoti, mentre davanti ci sarà il tandem formato da Di Francesco e Petagna”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Campione indimenticabile x noi interisti. Sembrava avere un fisico non atletico ma in realtà possedeva una grinta ed una energia che ne facevano un..."

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Ultimo commento: "UNICO VERO CAPITANO..ULTIMA BANDIERA GRANDE GLEEN BEI TEMPI IN CURVA NORD...FOREVER ATALANTA"
Advertisement
gollini

Cedere Gollini, Sportiello o entrambi? i tifosi hanno pochi dubbi

Ultimo commento: "Di cosa parli? Oggi trovare un terzo portiere disposto a fare panca per sempre in serie A è difficilissimo, visto che magari in B prenderebbero molti..."
Gollini

Quattro nomi per il dopo Gollini: chi preferite come portiere?

Ultimo commento: "Premetto che non ho mai giocato a calcio, ma vedere Gollini a 7-8 metri dalla Pisani durante le partite mi dava un senso di sicurezza! ...ho visto..."
Tomiyasu

I nomi per il mercato di rafforzamento: da Musso a Zappacosta, chi vorreste all’Atalanta?

Ultimo commento: "No no va benissimo così anche lui quando è arrivato non era quello di oggi certo dispiace ma ve lo ricordate contro il Napoli ebbene che ben vengano..."
atalanta

SONDAGGIO – Ti piacciono le nuove maglie dell’Atalanta?

Ultimo commento: "Fatti vedere da uno psicologo. Devi avere avuto in infanzia difficile. Molto difficile!"

Altro da News