Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Mazzarri in una valle di lacrime: “Contro l’Atalanta molti assenti e niente cambi di ruolo”

L’allenatore granata e le possibili novità: “Se ci saranno giocatori fuori ruolo, ve ne spiegherò il perché”. Un Mazzarri possibilista: “Serve una gara eccezionale contro l’Atalanta”

“Non so cosa ci manchi per raggiungere i livelli dell’Atalanta. So solo che ci mancano Ola Aina e Rincon, senza cambi di ruolo sulla fascia e in mezzo, e gli infortunati di cui non parlo per non dovermi sentir dire che accampo scuse”. Un Walter Mazzarri che fa la conta degli assenti, compresi i due squalificati in premessa e la sequela di indisponibili (Baselli e Zaza, gli ex; Ansaldi), alla vigilia del big match al sapore d’Europa contro i nerazzurri: “Serve una gara eccezionale contro una realtà consolidata da anni che schiera il miglior attacco della serie A”, ha precisato il tecnico del Torino a Toro.it.

MAZZARRI E L’ATALANTA DA MATARE. “Non conta se nel passato siamo stati sugli stessi livelli dei nerazzurri e li abbiamo battuti nelle ultime due partite, conta solo il presente e la sfida di sabato sera – ha proseguito Mazzarri -. Bisogna fare il nostro calcio, e se ci saranno giocatori fuori ruolo ve ne spiegherò il perché a fine partita”. In mezzo Lukic e Meité non hanno alternative se non il baby panchinaro Adopo, mentre De Silvestri e Laxalt in corsia avrebbero il solo Edera come soluzione tampone, ma adattata, trattandosi di un’ala.

MILLICO E LA LINEA VERDI. Millico s’è allenato bene in settimana, è un profilo interessante. Verdi (che giocherà con Berenguer dietro il Gallo Belotti, NdR) ha la fiducia mia, della società e dei compagni: deve trovare continuità nelle giocate, a volte disperde le energie. Io chiedo a tutti di dare sempre qualcosa di più. Sicuramente, viste le assenze su cui non mi soffermo per non cercare scuse, abbiamo studiato alcune alternative in allenamento”.

 

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News