Resta in contatto

News

Sorpresa: l’Atalanta corre poco, Pessina tantissimo

Nerazzurri quattordicesimi per chilometri percorsi nella terza giornata di ritorno di serie A. Primato all’Inter e a Vecino, il prestito Pessina corre eccome

Si diceva che tra i segreti dell’Atalanta da record del Gasp ci fossero i chilometri percorsi. Invece il terzo turno di ritorno del massimo campionato, a cura di Netco Sports per la Lega Calcio di Serie A, dimostra che le azioni nerazzurre sono in ribasso: solo quattordicesimo posto con 107,466, correndo davvero poco rispetto all’Inter primatista di giornata (119,833) e meno pure del Genoa, ospite nel 2-2 a inseguimento al Gewiss Stadium, dodicesimo a 108,393. Ma la sorpresa è il podio individuale per il prestito all’Hellas Verona Matteo Pessina, considerato un esubero a Zingonia: 12,946 a San Siro contro il Milan, dietro agli interisti Matias Vecino (13,372) e Nicolò Barella (12,974).

ATALANTA, SI CORRE POCO. Nessun atalantino nella top ten dei giocatori da corsa, dove invece s’insinua il rivale di giornata Stefano Sturaro: l’ex juventino, assistman per il provvisorio ribaltamento dello score a firma Sanabria dopo aver subìto da Hans Hateboer il fallo del rigore del primo pari, è settimo con 12,315 chilometri su e giù per il campo. Unico dato abbastanza degno di nota, quello dei passaggi riusciti: settimo posto di squadra a quota 429, curiosamente insieme alla Roma con cui si condivide attualmente la quarta posizione nella graduatoria generale (con lo scontro diretto a favore).

ATALANTA, LE ALTRE STATISTICHE. Insieme all’empolese Riccardo Saponara c’è comunque un giocatore di Gian Piero Gasperini a primeggiare in qualcosa: Duvan Zapata, autore dei due assist decisivi, leggi torre per il cabezazo di Rafael Toloi e sinistro dal lato corto per il definitivo 2-2 di Josip Ilicic. Proprio Pessina pareggia il legno colto da Toloi (nel finale, deviando la punizione di Luis Muriel), mentre i nemici genoani fanno incetta di trofei personali: Cristian Romero si segnala al terzo posto nei recuperi con 26, il portiere Mattia Perin è al top delle parate con 7 a braccetto con l’udinese Juan Musso e il parmense (bergamaschissimo e prodotto della canteria zingoniana) Simone Colombi.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Paolo Boccaletti
Paolo Boccaletti
3 mesi fa

A parte il fatto che e’ sempre meglio far correre il pallone che i giocatori io ho sempre ritenuto che Pessina fosse un ottimo elemento, magari non molto dotato fisicamente ma e’ uno che osa

Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Si deve vergognare !!! Non è degno neanche di nominare il nome del Mondo ...assurdo insultare Gasperini , veda di seguire qualche altra squadra ."
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Uno dei maestri del calcio italiano"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "grande Domingo, mi ricordo un'Atalanta Inter 5a0 con tua doppietta a Cometti , non mi arrabbiai Tu Bergamasco doc eri tutti Noi"
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Prego, 1-2 : De Bernardi, Magrin e Zobbio per il Treviso : c'ero anch'io, anche a Santangelo Lodigiano ( 0-0 su un campo di patate sotto il diluvio......"

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x