Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Masiello contro l’Atalanta: secondo voi meritava l’insufficienza?

Il freschissimo ex Andrea Masiello, col suo Genoa, domenica scorsa pare aver soddisfatto gli autori delle pagelle del Corriere dello Sport e pochi altri. Ma perché l’insufficienza?

Da ex tutt’altro che al veleno, ma anzi commosso e salutato con affetto da quelli che per otto anni e mezzo sono stati i suoi fedelissimi tifosi, Andrea Masiello col suo Genoa in una valle di lacrime ha strappato tre giorni fa all’Atalanta un 2-2 che fa morale per la rincorsa alla salvezza. Eppure, nonostante una prestazione puntuale e inappuntabile, da più parti è piovuta l’insufficienza in pagella. Il profilo Instagram Pagelle Troll pubblica uno specchietto di confronto chiedendosene il perché. Lo facciamo anche noi, ai nostri lettori.

MASIELLO E L’INSUFFICIENZA. Sarà che dall’altra parte, sulla sua zolla, il migliore di tutti è stato inequivocabilmente Josip Ilicic, capace di inventarsi il gol del definitivo pareggio, in asse però con Gomez e l’assistman Zapata, partiti da sinistra. Quindi il lato di Biraschi, non il suo. L’insufficienza è dovuta alla circostanza che Masiello avrebbe dovuto provvedere alla chiusura sul compagno solo fino alla settimana prima con la più classica delle diagonali alla Bellini? Mah.

MASIELLO, ILICIC E ZAPATA. Forse il mancato raggiungimento almeno del 6 è dovuto all’apripista del punteggio. Sull’incornata di Rafael Toloi, infatti, è stato proprio la torre di Duvan a bruciare sul tempo Masiellone sul calcio d’angolo da destra del Papu Gomez. Ma è stato davvero l’unico episodio in cui il freschissimo ex si sia lasciato sfuggire qualcosa o appaia come (cor)responsabile del confezionamento dell’occasionissima altrui. Però a perdersi l’italobrasiliano in marcatura da palla inattiva è stato Stefano Sturaro, forse il migliore del Grifone con rigore procurato e assist a Sanabria del temporaneo 2-1. Misteri delle pagelle e dei loro autori.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News