Resta in contatto

News

Atalanta, occhio: a Firenze sono Viola di rabbia

Secondo L’Eco di Bergamo, più che lo strascico di polemiche fra le due squadre vecchio ormai di anni, sarà la rabbia dei viola per l’arbitraggio con la Juve il vero sale sulla partita

Viola, sì, ma di rabbia. E stavolta più che il solito codazzo di polemiche fra le due squadre sarà l’arbitraggio contestato di settimana scorsa contro la Juventus la sana dose di rabbia ad alimentare la carica della Fiorentina al cospetto dell’Atalanta. Ne è convinto L’Eco di Bergamo nella presentazione della sfida del sabato pomeriggio.

VIOLA ALLA QUARTA. La quarta giornata di ritorno, chiusa domenica sera dal derby milanese, nondimeno si colora dell’eterna sfida dentro e fuori dal campo tra viola e nerazzurri. I due rigori a sfavore in casa della capolista bianconera hanno scatenato l’ira del patron Rocco Commisso, il cui braccio destro, il direttore generale Joe Barone, ha invitato tutti i tifosi a presentarsi al “Franchi” vestiti della tinta sociale. Per i locali è anche la quarta panchina da quando di là siede Gian Piero Gasperini: Paulo Sousa, Stefano Pioli, Vincenzo Montella e Giuseppe Iachini.

BILANCIO VIOLA IN PAREGGIO. Sulle dieci partite anti Gasp della Fiorentina, due successi per parte e sei pari, a quota 13 i gol di ambo i fronti. e ben sei pareggi, 13-13 i gol segnati e incassati. Ma domani ci saranno i 25 punti di casa contro i 39 ospiti, con “Ruspa” a ottenere 8 punti in 5 gare di campionato superando la media montelliana (1 ad allacciata di scarpe) ma ancora alla ricerca di un equilibrio: nelle ultime 7 , vittoria casalinga (fuori a Napoli) solo con la Spal, 6 gol fatti e 9 presi con Genoa e Lecce a strappare il risultato nullo al “Franchi”.

IL MEGLIO DELLA ROSA IN VIOLA. Infortunato Franck Ribery e con un Federico Chiesa altalenante (3 gol soltanto), la bocca da fuoco principale, da poker, è il giovane serbo Goran Vlahovic. A centrocampo il gioiello è il rientrante Gaetano Castrovilli, piede rotondo verso la porta come il tiratore di piazzati Erick Pulgar. Il mercato di gennaio, infine, ha corroborato la rosa in viola: Patrick Cutrone, il mediano del Sassuolo Alfred Duncan e il lungodegente d’attacco dal Genoa Christian Kouame. Ma gli ultimi due sono indisponibili.

41 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
41 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Campione indimenticabile x noi interisti. Sembrava avere un fisico non atletico ma in realtà possedeva una grinta ed una energia che ne facevano un..."

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Ultimo commento: "UNICO VERO CAPITANO..ULTIMA BANDIERA GRANDE GLEEN BEI TEMPI IN CURVA NORD...FOREVER ATALANTA"
Advertisement
gollini

Cedere Gollini, Sportiello o entrambi? i tifosi hanno pochi dubbi

Ultimo commento: "Vedrete come rimpiangeremo il gollo ,ricordo a tutti l'errore di Gasperini facendolo fuori già durante la partita di Champions , che ha provocato la..."
Gollini

Quattro nomi per il dopo Gollini: chi preferite come portiere?

Ultimo commento: "Premetto che non ho mai giocato a calcio, ma vedere Gollini a 7-8 metri dalla Pisani durante le partite mi dava un senso di sicurezza! ...ho visto..."
Tomiyasu

I nomi per il mercato di rafforzamento: da Musso a Zappacosta, chi vorreste all’Atalanta?

Ultimo commento: "No no va benissimo così anche lui quando è arrivato non era quello di oggi certo dispiace ma ve lo ricordate contro il Napoli ebbene che ben vengano..."
atalanta

SONDAGGIO – Ti piacciono le nuove maglie dell’Atalanta?

Ultimo commento: "Fatti vedere da uno psicologo. Devi avere avuto in infanzia difficile. Molto difficile!"

Altro da News