Resta in contatto

Approfondimenti

La Dea dei recuperi passa per la sconfitta

In totale son ben nove le partite che solo in questa stagione l’Atalanta ha chiuso con un pareggio o una vittoria dopo essere passata in svantaggio

Ormai ci si guarda spaventati e quasi terrorizzati quando la Dea segna i primi minuti del primo tempo ma, soprattutto, per prima rispetto all’avversaria. Le cose infatti sono due: o parte a raffica una goleada, come contro il Parma, il Milan e il Toro, o un’amara sconfitta potrebbe fare capolino nel tabellino finale. La Dea delle rimonte infatti-68 i punti recuperati ribaltando le gare dall’era Gasperini targata agosto 2016-febbraio 2020-ha più possibilità di portare a casa la partita passando in svantaggio. Tutta questione di testa, di approccio e di mentalità: quando l’Atalanta realizza, o è in giornata e si carica, oppure tende a sedersi, un po’ presuntuosa e un po’ troppo sicura, a ragione per carità.

TROPPO FACILE. Dopo aver affrontato avversarie sui palcoscenici internazionali al pari di City, Dinamo e Shakhtar, è difficile non esultare troppo presto quando si rifilano reti alla Spal o al Genoa. Ma uno dei segreti che ha portato la Dea nell’Olimpo è proprio la mancanza di pressione. Nessuno le chiede davvero di ripetere le imprese in Champions, di ri-piazzarsi al terzo o quarto posto, di vincere, o addirittura di stravincere con valanghe di gol. E allora lei, libera di potersi esprimere e giocare divertendosi, centra esattamente tutti questi traguardi.

TUTTI I NUMERI. Per questo quando passa in svantaggio, con le pressioni ormai ridotte al minimo e le speranze che iniziano ad affievolirsi, dà il meglio di sé e inizia la rimonta: solo in questa prima parte di stagione, è successo con Spal (3 punti), Fiorentina (1 punto), Udinese (3 punti), Napoli (1 punto), City (1 punto), Verona (3 punti), Inter (1 punto), Genoa (1 punto) e ancora Fiorentina (3 punti). In totale si tratta di nove gare in cui l’Atalanta stava perdendo ed è riuscita a recuperare lo svantaggio: per cinque volte ha acciuffato un pareggio e un punto, ma in quattro circostanze ha conquistato perfino la vittoria. Ben diciassette i punti totali guadagnati invertendo una rotta infelice.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Il primo abbonamento in nord E c'era lui Gusto Capello lungo e corsa da cavallo"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Sono tifoso del Milan ma da due anni seguo l'Atalanta. Vorrei che il Milan fosse l'Atalanta. Se Atalanta e Milan giocano in simultanea guardo..."

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Anche io ho cominciato a seguire la dea in coppa delle coppe e da allora nn ho più smesso di seguirla nonostante le bufere di calcioscommesse. Mondo..."
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Ciao mister sono ambo amboni francesco mi hai allenato a Verdello in Eccellenza ti ricordi sei grande un abbraccio"
bonacina

Valter Bonacina

Ultimo commento: "Un vero tifoso della Dea sa perfettamente che si chiama "V"alter !!!"

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti