Resta in contatto

Approfondimenti

Tameze, l’innesto pronto per il ‘settebello’

Il centrocampista, neo arrivato ma già utilizzato, sarà fondamentale nel corso delle prossime sette gare della Dea

Classe 1994, l’ex Nizza Adrien Tameze può essere l’innesto giusto per arricchire un centrocampo nerazzurro formato da pedine infaticabili e non-stop, che quasi come dei robot hanno retto il peso della quantità e qualità delle gare giocate finora dall’Atalanta ma che ora, ultime prestazioni vedasi, hanno bisogno di poter ruotare con i rinforzi di lusso presenti in panchina. E Tameze, entrato al 90’ della gara vinta a Firenze contro i viola sabato pomeriggio, fa parte di quella rosa ristretta di 15-16 giocatori su cui mister Gasperini conta maggiormente.

TOUR DE FORCE. De Roon, Pasalic e Freuler, insostituibili per buona parte della stagione, adesso potranno rifiatare, soprattutto in vista del prossimo mese, con la Dea impegnata su più fronti. Infatti in trenta giorni esatti, dal 15 febbraio al 15 marzo, saranno ben sette le gare che dovrà affrontare la squadra nerazzurra: contro la Roma, il Sassuolo, il Lecce, la Lazio e l’Udinese in campionato, mentre l’andata e il ritorno contro il Valencia di Florenzi per conquistarsi i quarti di finale in Champions. Naturale pensare che il turn over a centrocampo in certi casi sarà d’obbligo, e Adrien Tameze ha già dimostrato di essersi integrato: buon fisico-per questo paragonato a Kessie- duttile e tecnico, con un passato da mediano e da mezzala. Non è mancino come Malinovskyi e Ilicic ma è veloce come loro, una delle sue qualità migliori infatti è l’abilità a smarcarsi, come si è visto negli ultimi scampoli di partita al Franchi.

OBIETTIVI. Non sembra nemmeno alla sua prima presenza in campionato estero, vista la naturalezza con cui affronta gli allenamenti e lega con i compagni di spogliatoio. Il suo obiettivo ora è essere utile alla squadra nelle prossime sette delicatissime gare e migliorare le sue 76 presenze, con una rete e tre assist collezionati col Nizza. Ma Tameze sogna anche di esordire in Champions League: ieri, nella giornata libera, è stato a Milano per ricaricarsi e respirare già l’aria europea di San Siro.

2 Commenti

2
Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Daniele Alborghetti
Ospite
Daniele Alborghetti

Direi che per ora è ben lontano dall’essere uno dei 15-16 titolari.
Malinovskyi, ottimo giocstore è tutto fuorché veloce.

Marco
Ospite
Marco

Verità

Advertisement
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Grande “Gusto” assieme al mitico Vernacchia Il meglio del meglio visto a Bergamo In estro e fantasia"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Il migliore nel mondiale piú bello, quello del 70 e non lo dico io, lo disse un certo Pelé"
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "MITICO MARINO MAGRIN...MITICO NUMERO NOVE!!!!! ..."
glenn peter stromberg

Glenn Peter Stromberg

Ultimo commento: "## UN CAPITANO... C'E' SOLO UN CAPITANO!!! ..."

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "CIAO MONDO!!!!! Ci mancherai, ma il tuo sorriso è sempre vivo nei nostri cuori!!!! ..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Title

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti