Resta in contatto

News

Toloi: “Scudetto? Tutto è possibile”

Il numero 2 brasiliano, ospite della tradizionale puntata del lunedì, ha ripercorso la partita al Franchi con la vittoria della Dea per 1-2 in rimonta

La squadra bergamasca si è imposta per 1-2 a Firenze e ha sfatato un tabù durato ben 27 anni. Il difensore dell’Atalanta Rafael Toloi ha analizzato così durante la trasmissione TuttoAtalanta a Bergamo Tv: “Era ora di vincere a Firenze, un campo difficile, ma abbiamo dominato la partita tutti i 90′, e sono tre punti importanti. Dopo il primo tempo abbiamo avuto 4 buone occasioni e possesso palla ma nel calcio è così, un tiro fuori area e gol, ma poi siamo rimasti concentrati e siamo riusciti a ribaltarla”. 

MENTALITA’ VINCENTE. “Giocando bene e creando tanto se poi si perde è normale che ci si arrabbi, nella ripresa siamo entrati con la stessa mentalità e il risultato poteva essere più largo. Non è facile giocare contro squadre come Genoa e Spal che hanno giocato per la salvezza. contro di noi danno ancora di più, anche se non facciamo risultato l’importante è che nella partita successiva riusciamo a rialzarci e portarlo a casa. La Fiorentina è molto più offensiva e lascia più spazio rispetto alle altre, poi noi abbiamo giocato meglio tecnicamente. Tutti corriamo e stiamo bene fisicamente, diventa difficile giocare contro di noi”.

GASPERINI. “Non cambia nulla conoscere il risultato dell’avversaria prima di giocare, dobbiamo pensare partita per partita, pensare al nostro cammino e non guardare agli altri, adesso abbiamo 3 punti in più con la Roma e un confronto diretto con altri 3 punti in palio. Ho giocato sull’anticipo e mi piaceva sempre andare avanti con la palla, anche in Brasile, tutti quelli che hanno voglia con Gasperini possono crescere tanto”.

IL GIOCO. “Sono passati quasi 5 anni e sono molto felice di essere qui, voglio fare ancora tante cose belle per l’Atalanta. Mi è sempre piaciuto il numero 2, quando sono arrivato avevo il 22. In una difesa a 4 mi vedrei comunque più centrale, giocando a 3 mi sento molto bene in campo, quando il mister chiede di impostare il gioco io mi sento bene e mi ha fatto crescere. Vedendo le convocazioni del Brasile, i difensori portati, pensavo di avere una possibilità, ma non è stata una cosa che mi ha fatto preoccupare, se un giorno arriva la chiamata sarà una cosa bella. Non usciamo sempre con la palla dall’area piccola, il mister non ce lo chiede, preferiamo mettere la palla lunga a Duvan che ha un buon fisico. Il mio contratto è fino al 2023, sono tranquillo, sono già uno dei più vecchi in squadra”

SOGNO SCUDETTO. “Sono vice-capitano della squadra, ho una responsabilità in più, provo a dimostrarla negli allenamenti e nelle partite, con la serietà che mi contraddistingue, per me è un orgoglio. Abbiamo una squadra forte e una società che lavora bene, può fare ancora molto per migliorare. Tra tre stagioni lo Scudetto? Se miglioriamo ancora tutto è possibile. Prima l’obiettivo era restare in A, ora giochiamo in Champions”.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Ci saranno come sempre anche loro in mezzo a noi mercoledì..non li vediamo ma sono con noi..ciao emiliano ciao chicco ...."
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Ero un ragazzino abbonato ero a Genova allo spareggio e Gusto era il mio idolo giocate fantastiche e pazzie Gusto era così prendere o..."
glenn peter stromberg

Glenn Peter Stromberg

Ultimo commento: "Grandissimo atleta, il migliore atleta che ha fatto sognare noi ATALANTINI, Ciao GLEN."

Marino Magrin

Ultimo commento: "Lasciamo perdere Doni che le ha combinate troppo grosse, Magrin grande come doti tecniche e umane"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Un grande ed indimenticabile! In campo bravo, infaticabile, generoso e soprattutto un gentleman!!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Title

Powered by Pagine Sì!

Altro da News