Resta in contatto

News

Misteri nerazzurri: dov’è finito Joao Schmidt?

Il centrocampista brasiliano Schmidt, poco più di 24 minuti fra i nerazzurri in una partita di Coppa Italia, ha appena esaurito il prestito col Nagoya Grampus. Ma a Zingonia non c’è

Il 6 febbraio 2019, la partenza-bis per una destinazione in prestito a tiro di quella al Rio Ave nella prima parte della stagione. Ma anche al Nagoya Grampus, in Giappone, Joao Schmidt ha concluso le sue giornate. O almeno, sulla carta, avrebbe dovuto farlo. La squadra allenata da Massimo Ficcadenti non risulta aver esercitato il diritto di riscatto, in scadenza il 31 gennaio 2020, e il prestito del centrocampista brasiliano era in scadenza 12 giorni fa. Ma a Zingonia di lui non c’è ancora traccia.

TORNA A CASA SCHMIDT. “Torna a casa!”, l’appello della sua dolce metà Beatriz Souza, immortalata con la figlioletta, non più tardi di tre giorni fa. Sì, ma quale casa? Forse a San Paolo, patria del giocatore di sangue (in parte) tedesco, da dove l’Atalanta l’aveva prelevato nell’estate del 2017.  Il 3 febbraio, invece, la foto della preseason a Okinawa di Schmidt col gruppo compatto. Per lui, dal febbraio 2019, 35 partite e 2 gol coi nipponici in mano all’ex tecnico del Verona e del Cagliari.

SCHMIDT, ATALANTINO PER POCO. L’esperienza atalantina di Joao si limita al subentro a Nicolas Haas nell’ottavo di Coppa Italia in casa contro il Sassuolo del 20 dicembre 2017, al 21′ del secondo tempo. Quindi, per un’annata più un’altra metà, in Portogallo, dove ha disputato 25 partite condite da una cinquina di palloni in porta. Ma che fine avrà fatto? Nessuno ne ha comunicato il riscatto o il rientro alla base. Dove negano di averlo avvistato.

View this post on Instagram

Mais um dia concluído de muito trabalho ! #preseason

A post shared by João Schmidt (@eujoaoschmidt) on

View this post on Instagram

Eu te vejo Deus, você está nelas ! ?

A post shared by João Schmidt (@eujoaoschmidt) on

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"El Tanque" nerazzurro

German Denis

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Il Vin Diesel di Bergamo

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
Arctos sports partners

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Ogni anno si vendono giovani emergenti e si acquistano talenti non ancora sbocciati ...."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "è ancora sicuro di ciò che ha scritto, ora che siamo all'ultima partita di campionato?"
Piccoli Genoa

Dentro uno, fuori tre: il calciomercato d’inverno va bene così?

Ultimo commento: "Non basta Boga per comporre una formazione vincente,bisogna acquistare giocatori piu' forti e veterani dalle squadre piu' forti ."

Var e arbitri, che gran rottura. Come dovrebbe comportarsi l’Atalanta?

Ultimo commento: "Giuseppe Elia con tutto il rispetto che si merita una turca. “: VAI A CAGARE”"

SONDAGGIO – Viste le condizioni di Zapata, cosa deve fare l’Atalanta?

Ultimo commento: "Ora una parola sola .... svecchiare per ripartire con Mr. Gasperini Forza Atalanta"

Altro da News