Resta in contatto

News

Rivoluzione in arrivo al VAR: la FIGC apre al Challenge

tombolini

Possibili novità in arrivo sull’utilizzo delle nuove tecnologie in campo. La prossima si chiama Challenge, destinata a far discutere

La FIGC apre al challenge nel calcio. Questo il comunicato ufficiale: “L’Italia è stata uno dei primi Paesi al mondo a sperimentare la tecnologia nel calcio. L’adozione del Var da parte dell’IFAB, infatti, è stata preceduta da un periodo di prova off line nel massimo campionato italiano che ha generato risultati eccezionali, contribuendo in maniera determinante all’implementazione del protocollo definitivo. Animata dallo stesso desiderio di innovare e con il medesimo spirito di servizio dell’epoca, la FIGC si è fatta interprete delle richieste pervenute nelle ultime settimane da numerose Società di Serie A ed ha anticipato informalmente alla FIFA la propria disponibilità a sperimentare l’utilizzo del challenge (la chiamata all’on field review da parte delle squadre), nei tempi e nei modi che l’Ifab eventualmente stabilirà. La Federcalcio è convinta che, continuando il percorso già intrapreso, si possa portare il calcio in una dimensione sempre più vicina ai milioni di appassionati, senza intaccare l’autorevolezza dell’arbitro bensì fornendogli strumenti concreti di ausilio. Il Presidente Gabriele Gravina, inoltre, ha condiviso con il designatore della Can A Nicola Rizzoli l’esigenza, già trasferita ai direttori di gara, di intensificare il ricorso all’on field review nei casi controversi che rientrano nell’ambito del protocollo internazionale. Ciò al fine di non alimentare polemiche strumentali che intacchino l’immagine del nostro campionato, che si appresta ad entrare nella fase cruciale della stagione”.

MA COS’E’ IL CHALLENGE? La FIGC lo spiega brevemente così: “Ove questa disponibilità fosse sfruttata e appoggiata dalla FIFA, i club del nostro campionato potrebbero chiedere all’arbitro di campo di andare a controllare il monitor per rivedere le azioni di gioco controverse. Come e quando? Al momento, ovviamente, è troppo presto per dirlo: lo stesso comunicato si rifà alle determinazioni dell’IFAB, cioè dell’ente deputato a fissare le regole del gioco del calcio a livello mondiale. È ovvio che, come già accaduto col VAR, vi saranno protocolli da seguire. E la possibilità di ricorrere al challenge dovrà comportare anche dei limiti, per evitare di spezzettare in maniera eccessiva un gioco già fatto di tante pause come il calcio”.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
glenn peter stromberg

Glenn Peter Stromberg

Ultimo commento: "Un’ altro pezzo di storia dell’Atalanta"

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Ci saranno come sempre anche loro in mezzo a noi mercoledì..non li vediamo ma sono con noi..ciao emiliano ciao chicco ...."
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Ero un ragazzino abbonato ero a Genova allo spareggio e Gusto era il mio idolo giocate fantastiche e pazzie Gusto era così prendere o..."

Marino Magrin

Ultimo commento: "Lasciamo perdere Doni che le ha combinate troppo grosse, Magrin grande come doti tecniche e umane"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Un grande ed indimenticabile! In campo bravo, infaticabile, generoso e soprattutto un gentleman!!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Title

Powered by Pagine Sì!

Altro da News