Resta in contatto

Settore Giovanile

Primavera in sboccio: il tatuaggio di Piccoli

Il centravanti della Primavera Roberto Piccoli, in attesa di incrementare il bottino in campionato e in Youth League, si fa il tatuaggio

“Family”. Il primo tatuaggio di Roberto Piccoli. Almeno così assicura il profilo Instagram di Tattoo Ink Bergamo, che mostra le foto del centravanti della Primavera dell’Atalanta dopo avergli disegnato a vita sul polso destro la dedica alla sua famiglia.

PICCOLI, IL TATUAGGIO DEL GOL. Il vero marchio di fabbrica del numero 9 nerazzurrino, 2 presenze da cambio in prima squadra nella scorsa stagione contro Empoli e Udinese, in cui appoggiò l’azione del rigore di Sandro su Andrea Masiello (29 aprile 2019, Marten de Roon dal dischetto e bis di Mario Pasalic, tutto nell’ultimo spicchio di gara), è però il gol. Già 15 nell’annata 2019-2020, che l’ha visto di nuovo convocato da Gian Piero Gasperini senza però giocare nemmeno 1 secondo tra i big.

PICCOLI TRA ITALIA ED EUROPA. Ma è in Europa, nella Youth League, che il talento realizzativo dell’ariete di Sorisole, nato il 27 gennaio 2001 ed entrato nella scuderia di Beppe Riso, ha trovato la sua dimensione più compiuta. A fronte del settebello in campionato, infatti, con l’aggravio fisico degli impegni nella Nazionale Under 19, Piccoli ha infilato in media un pallone in porta in ciascuna delle 6 partite del girone C di qualificazione: doppiette andata e ritorno allo Shakhtar e uno per campo al Manchester City, tra cui il rigore-matchball a Zingonia, tra l’altro procurato in proprio. In attesa di sbranare anche il Lione nell’ottavo di finale casalingo del prossimo 3 marzo, il tatuaggio. E domani la Lazio al Centro Sportivo Bortolotti.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement

Auguri a Carletto Perrone: sfiorò l’Europa con Lippi (battendo la Juve a braccetto con Ganz)

Ultimo commento: "Auguri Carletto, un giocatore che mi è sempre piaciuto tantissimo 🥂🖤💙"

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Il calcio,commentava in modo giocoso sorriso sempre in viso"
valter bonacina

Valter Bonacina

Ultimo commento: "👏👏👏👏👏👏👏... quanti ricordi!!!! Ma non s scriveva WALTER?"
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Che anni quelli. La sfida tra lui e Zico una vera storia di Atalanta"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "L'Atalanta è stata da sempre un fucina di "tornanti" diventati poi dei campioni. Vedi Domenghini, Fanna, Donadoni, e tanti altri .......che al..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Settore Giovanile