Resta in contatto

News

Auguri a Berretta e Garics, una retrocessione a testa nell’Atalanta

I festeggiati ex nerazzurri di oggi, 48 e 36 anni rispettivamente, condividono il record poco piacevole della retrocessione

Entrambi retrocessi, sempre con la maglia dell’Atalanta, solo che che a 7 anni di distanza l’uno dall’altro. Daniele Berretta, 48 anni oggi, domenica 8 marzo, nel 2003, al termine del doppio spareggio con la Reggina. Il neo trentaseienne György Garics, invece, nel 2010, assistendo giusto al passaggio di consegne societario tra i Ruggeri e i Percassi. Rispettivamente due stagioni e mezzo con 6 reti in 81 presenze (5 – a Parma, Chievo, Bologna, Inter e Torino – in 75 di A, 1 – alla Juventus – in 4 di Coppa Italia) per il centrocampista, dal gennaio 2001 alla primavera del 2003, e 1 – alla Sampdoria – in 68 (3 in Coppa Italia) per il terzino destro dal 2008 al 2010, destinatari degli auguri odierni da ex.

BERETTA E GLI SPAREGGI PERSI. L’avventura bergamasca per Berretta, giunto da Cagliari nelle liste invernali sotto Giovanni Vavassori e passato verso il gong anche dalla direzione dalla panchina di Giancarlo Finardi, attuale coordinatore del settore giovanile di Zingonia, si concluse nel più sfortunato dei modi. Il doppio spareggio-retrocessione con gli amaranto, lo 0-0 del 29 maggio 2003 al “Granillo” e l’1-2 del 2 giugno successivo a Bergamo, frutto del rinvio per pioggia della sera prima (domenica): un aperitivo andato di traverso per l’uno-due Cozza-Bonazzoli a dire di no all’illusione firmata Cesare Natali, col nostro uscito a favore di Inacio Pià 3 minuti (82′) prima del gol del ko finale. In rossoblù Casteddu il precedente: 15 giugno 1997, Napoli, 3-1 per il Piacenza di Bortolo Mutti, anche per la sua autorete da 2-0 sulla punizione di Piovani. In nerazzurro, compagni di reparto come Massimo Donati, Alex Pinardi, Ousmane Dabo e Cristiano Doni. La natìa Roma, il Vicenza, Ancona e Brescia, con ritiro a 34 anni, le altre stazioni di una vicenda da 308 match e 22 palloni nel sacco che l’ha visto anche vincere gli Europei Under 21 in Francia nel 1994. C’era anche l’allora atalantino Pierluigi Orlandini, il risolutore, un segno.

GARICS E LA RETROCESSIONE. Quanto a Garics, ungherese nato a Szombathely ma naturalizzato e nazionale austriaco, all’Atalanta giunse e rimase per effetto di giochi di mercato ad ampia partita di giro. Roba a tre col Napoli e il Parma, coi ducali a cedere al Golfo l’altra metà di Luca Cigarini e i Ciucci stessi a pagare la Dea col resto del cartellino del difensore. Così, dopo una bel primo giro di corsa sotto Gigi Delneri e col reggiano in regia, la Bergamo del pallone si affloscia, privata proprio di quest’ultimo, insieme al rendimento generale. Angelo Gregucci, Antonio Conte, il traghettatore di Palermo Valter Bonacina e il trescorese Mutti, quello che aveva provocato un dispiacere in carriera a Berretta, non servono a evitare la retrocessione. Per György, che sfrecciava sulla fascia, 343 partite e 6 reti nei club: partito dalle giovanili dell’Haladas, nei pro con Rapid Vienna, Napoli, Atalanta, Bologna, Darmstadt e Imolese, dicendo addio a 34 anni. Tanti auguri.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"El Tanque" nerazzurro

German Denis

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Il Vin Diesel di Bergamo

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
Arctos sports partners

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Ogni anno si vendono giovani emergenti e si acquistano talenti non ancora sbocciati ...."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "è ancora sicuro di ciò che ha scritto, ora che siamo all'ultima partita di campionato?"
Piccoli Genoa

Dentro uno, fuori tre: il calciomercato d’inverno va bene così?

Ultimo commento: "Non basta Boga per comporre una formazione vincente,bisogna acquistare giocatori piu' forti e veterani dalle squadre piu' forti ."

Var e arbitri, che gran rottura. Come dovrebbe comportarsi l’Atalanta?

Ultimo commento: "Giuseppe Elia con tutto il rispetto che si merita una turca. “: VAI A CAGARE”"

SONDAGGIO – Viste le condizioni di Zapata, cosa deve fare l’Atalanta?

Ultimo commento: "Ora una parola sola .... svecchiare per ripartire con Mr. Gasperini Forza Atalanta"

Altro da News