Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Marchegiani: “Preoccupazione dopo Atalanta-Valencia”

L’ex portiere laziale, ora opinionista Sky Sport, ha rivelato di essere stato male per un paio di giorni dopo aver assistito a due partite ravvicinate: “Solo sintomi, niente febbre”

“Ero stato ad Atalanta-Valencia e un paio di giorni prima a Milan-Torino dopo aver usato la metropolitana: qualche preoccupazione c’è stata”. Sono rivelazioni a posteriori di Luca Marchegiani, ex portiere della Lazio campione d’Italia nel 2000 e da anni opinionista-commentatore di Sky Sport. “Mai avuta febbre – si legge nella sua intervista al Corriere dello Sport -, solo un paio di giorni senza tosse e con sintomi influenzali”.

MARCHEGIANI E ATALANTA-VALENCIA. Marchegiani, presente all’ottavo di andata di Champions League a San Siro lo scorso 19 febbraio, è dunque solo stato sfiorato dal Coronavirus, considerando che in seguito comunque ha continuato a lavorare fino al famoso Juventus-Inter dell’8 marzo scorso: “In questo momento sto tenendo allenato mio figlio Gabriele (gioca all’Ascoli in prestito dal Novara, NdR). In famiglia si trova meglio, ci agevola la casa col giardino”, ha proseguito lo scudettato laziale, che risiede a Roma alla Giustiniana.

MARCHEGIANI: NO AI 5 CAMBI. “Il calcio è il simbolo del ritorno a una parvenza di normalità. Dal punto di vista sportivo ed economico sarebbe meglio finire la stagione. Vorrei vedere belle partite, un calcio dignitoso, non senza valore agonistico – spiega ancora Marchegiani -. Vedo la Lazio in vantaggio sulla Juventus: è a un solo punto e si sta preparando consapevole di avere tra le mani un’occasione d’oro. Noi, nel 2000, dovemmo aspettare in campo coi tifosi il risultato di Perugia e arrivò la vittoria dei padroni di casa. I 5 cambi? Si muta volto alle squadre, sono restio ai cambiamenti in corsa. Il calcio non è il basket”.

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News