Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Qui Zingonia, tutti i nerazzurri sono rientrati alla base

Anche Ilicic e Gosens, Hateboer, Freuler e Djimsiti, che erano tornati nei loro Paesi d’origine, ieri hanno varcato i cancelli del Centro Bortolotti

Sono ventidue adesso i giocatori che da ieri fanno il loro ingresso a Zingonia: i 14 che già da martedì si stanno allenando, stanno continuando a farlo, mentre gli ultimi arrivati si stanno sottoponendo ancora a test e controlli medici.

CASO SPORTIELLO. Al momento manca solo Marco Sportiello, che è ufficialmente guarito dal virus giovedì e sta effettuando gli accertamenti medici del caso per capire quando tornare ad allenarsi, probabilmente nella giornata di lunedì 11 maggio.

ORDINE DI ARRIVO. Come riporta L’Eco di Bergamo, alle 14,36, il primo dei ‘nuovi’ ad apparire a Zingonia è stato Hans Hateboer, seguito da Lennart Czyborra, che sul sedile posteriore trasportava Robin Gosens, poi alle 14,45 è arrivato Josip Ilicic, 3′ dopo Berat Djimsiti con Remo Freuler, infine alle 14,52 ecco spuntare Adrien Tamèze.

ALLENAMENTI IN DUE GRUPPI. Domani sarà giorno di riposo, da lunedì riprendono le sessioni divise in due gruppi: il primo scende in campo alle 9,40 con Palomino, Muriel, Zapata, Caldara, Toloi e Castagne, mentre alle 11,30 è stata la volta di Gomez, de Roon, Malinovskyi, Bellanova, Sutalo, Colley, Gollini e Rossi.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News