Resta in contatto

News

Via libera agli allenamenti di squadra: “No a quarantena di squadra”

coronavirus

Le decisioni del governo arrivano dal ministro Spadafora: “Niente quarantena di squadra e auto-isolamento iniziale”. Entro il 28 la data del campionato

“Gli allenamenti di squadra possono riprendere, non c’è la quarantena di squadra se verrà trovato un nuovo positivo né l’auto-isolamento iniziale”. La conferma è del ministro dello sport Vincenzo Spadafora da Rai Due: il Comitato Tecnico Scientifico ha dato il via libera. “La Figc ha rivisto la prima proposta, ci sono chiarimenti su tempi di quarantena ed isolamento”, ha aggiunto. Tamponi ogni 48 ore al Gruppo Squadra al Centro Sportivo in caso di nuovi contagiati, ma niente maxi ritiri: i giocatori non positivi “possono continuare a lavorare controllati” anche se a disposizione per due settimane in una struttura fiduciaria, per l’Atalanta quindi Zingonia, mentre normalmente potranno dormire tutti a casa propria.

SPADAFORA E IL VIA LIBERA. Una quarantena solo per le regole senza bloccare l’attività, insomma, anche per consentire alla regular season di non interrompersi ancora. “Entro il 28 maggio verrà decisa la data in cui il campionato di serie A potrà ripartire, ma intanto arriva questa bella notizia e il calcio può riprendere in sicurezza – rileva Spadafora -. L’auto-isolamento iniziale nei centri sportivi (due settimane estendibili a tre, NdR) consente alle squadre di avviare gli allenamenti, la quarantena di squadra è stata invece abolita grazie alla situazione di oggi. Lo si fa per il Paese, è giusto che anche il calcio riparta”.

SPADAFORA E IL CAMPIONATO. “Per il 28 maggio alle 15 ci sarà una riunione col presidente della Figc Gabriele Gravina e con quello della Lega Calcio di serie A Paolo Dal Pino. Sui playoff o meno non decide il governo: il format del campionato spetta alle singole federazioni. Intanto cominciamo con gli allenamenti di squadra: resta in quarantena solo il positivo, gli altri lavorano sotto controllo medico”, la conclusione del ministro. Restano obbligatori i test medici tre giorni prima della ripresa degli allenamenti di squadra: tamponi, da ripetere il giorno dell’avvio insieme al test sierologico (da rifare dopo due settimane) e ogni quattro giorni.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da News