Resta in contatto

Approfondimenti

Ndiaye, dall’anonimato alla serie B… tra i pali

25 presenze in Primavera dall’autunno 2018, per il portiere senegalese due anni nell’anonimato in attesa di tesseramento. Ora sarà serie B?

Per adesso si alterna con Ludovico Gelmi, enfant-du-pays di Brusaporto, quello che gli ha soffiato giocoforza il posto in Youth League per via della regola degli almeno due anni da tesserato. I verbi andrebbero coniugati all’imperfetto, visto che il Coronavirus ha definitivamente sospeso l’attività giovanile. Ora per Khadim Ndiaye si parla di un’operazione stile Carnesecchi-bis, ovvero un prestito in serie B per consentirgli di farsi le ossa. Ma se Matteo il riminese s’è accasato a Trapani promettendo di tornare in veste di vice Gollini o magari di plusvalenza, Khadim il senegalese, 198 centimetri di morbidezza dalla strepitosa agilità con qualche cruccio sui rinvii di piede, accreditato della prossima gavetta in cadetterìa dai colleghi di Mondoprimavera.com, deve aspettare una sessione di calciomercato assai laboriosa per conoscere la propria destinazione: da 2000 qual è, i tempi da fuoriquota nella Primavera dell’Atalanta sono conclusi, e dal primo settembre al 5 ottobre si consumerà la trattativa destinata a parcheggiare proprio lui, il portierone venuto da lontano che qui studia e ha preso la patente.

NDIAYE, BACHECA PIENA CON 25 PRESENZE. Venticinque presenze totali nell’Under 19 nerazzurra dall’autunno del 2018 a oggi, con esordio il primo dicembre 2018 nel 3-1 casalingo al Chievo, contornate dalla convocazione come vice del titolare, Pierluigi da Poggio Renatico, del vernissage ferrarese (Marco Sportiello era squalificato) del campionato in corso un 25 agosto fa nella tana della Spal. Ndiaye, nato il 12 aprile all’inizio del ventunesimo secolo, qualche soddisfazione se l’è tolta: campione d’Italia di categoria da numero uno intoccabile, con quel balzo prodigioso su Singo del Torino in semifinale prima della doppietta risolutiva ai supplementari di Ebrima Colley, match winner anche all’atto conclusivo con l’Inter. E con la Supercoppa Italiana in bacheca, pur non essendo stato nemmeno in panchina, quella magica serata del 28 ottobre 2019 nel 2-1 alla Fiorentina.

NDIAYE, DALL’ANONIMATO ALLA SERIE B. Della serie, dall’anomimato alle luci della ribalta. Perché il gambiano numero due della storia atalantina a ruota di Musa Barrow è un altro, come lui, con annosi problemi di tesseramento alle spalle. In pratica non potevano comparire nemmeno a referto quell’8 agosto 2016, quando sulla panchina dell’ammiraglia di Zingonia sedeva ancora Valter Bonacina e l’eroe plurititolato dell’Under 17 Massimo Brambilla insegnava calcio all’ultima leva di minorenni. Come loro due, aggregati al piano di sopra. Due ragazzi del 2000 che assistettero dal campo alla doppietta del ’99 Emmanuel Latte Lath (36′ e 42′) al Centro Sportivo Marinoni di Rovetta nell’amichevole con la nazionale Under 19 di Malta impreziosita dal thrilling nella ripresa del dimezzamento dello score di Paul Lapira al quarto d’ora e del palo di Carlos Greck alla mezzora. Al Centro Sportivo Bortolotti fanno le cose per bene, quindi in attesa di transfer e documenti vari niente attività ufficiale per Colley e Ndiaye. Il primo avrebbe messo il naso a pelo d’erba da “regolare” il 17 febbraio 2018 col Verona, un 2-2. Per il secondo, addirittura un biennio di attesa. Adesso, invece, la chance quasi certa di scalare le vette del professionismo dalla B. In bocca al lupo. E se approdassero, per dire, in coppia sullo stesso lido?

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Questo ragazzo si merita davvero ogni bene e fortuna.

Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Mondo e stato e rimarrà iln.1 un fenomeno"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Era un piacere vederlo giocare poi persona umile un Bergamasco vero !!!!!"
gianpaolo bellini

Gianpaolo Bellini

Ultimo commento: "Uno spettacolo...."
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Grande Magrin... Insieme a Gigi De Agostini, i miri preferiti in quella juve anni '90"
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "eri aFitenze quando vincemmo 1 a0 con un suo goal evl’Atalanya di allora non vinceva mai a Firenze max goduria in auto al rientro passando per la..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti