Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Dai contagi allo stadio, è tutta una questione… di curva

La Champions League in salsa portoghese, l’Atalanta vuole tornare il più tardi possibile dalla trasferta lusitana

Alla Uefa non fanno altro che premere F5 (il tasto che ti aggiorna la pagina, ndr) sul sito che monitora le positività da Covid-19. Da questo dato, per fortuna in costante decrescita più o meno ovunque, dipenderà la presenza della gente allo stadio… nella ‘Final Eight’ di Lisbona. Si, perché la strada della Champions League è tracciata. E porterà, quasi sicuramente (in lontananza, si intravede l’ipotesi Madrid) al Portogallo. La speranza del massimo organismo europeo del calcio è di aprire – chiaramente, in una ridotta percentuale – gli stadi che ospiteranno la competizione calcistica per eccellenza: Da Luz e José Alvalade. Il ritorno dei tifosi, uno spot per il calcio e per la rinascita globale. E poi, una serie di impianti sparsi per la città che garantirebbero tutti i confort per allenarsi, isolandosi da tutto e da tutti.

Tra le big del pallone, c’è quella Dea che ha stupito tutti. E che di stupire non vuol terminare proprio adesso. L’occasione è di quelle che ti capitano una volta nella vita: l’Atalanta potrebbe portarsi la Coppa a casa, in sole tre partite. Tre finali, dentro o fuori. Questo perchè l’obiettivo dichiarato è snellire “al massimo” la competizione, e terminarla prima possibile. Come? Togliendo le gare di ritorno. Un sogno fin troppo grande anche solo ad immaginarlo, meglio tornare all’attualità, che tra l’altro ha un nome ben preciso: Sassuolo.

Poi ad agosto, si penserà al Portogallo. Sperando che la trasferta sia più Bona… che Lis.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Approfondimenti