Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Atalanta-Lazio, le curiosità della gara chiave

Sarà un esame di maturità tanto per i nerazzurri che devono tenersi stretto il 4° posto, quanto per i biancocelesti che cercheranno di ridurre il distacco dalla Juve

Che sarà una bella sfida, è chiaro a tutti, e non solo per le gare rocambolesche e pirotecniche alle quali ci hanno abituato ultimamente entrambe le formazioni. A rendere spettacolare questa ‘sfida nella sfida’ sarà lo scontro diretto tra i due tecnici, Gian Piero Gasperini e Simone Inzaghi. Due allenatori che hanno fatto del bel gioco la loro missione, senza però fermarsi lì.

GASP-INZAGHI. Dotati di intuizioni vincenti, con cambi all’ultimo minuto e rotazioni improvvise, hanno saputo estrarre il meglio dalle loro rose e plasmare un 11 pressoché fisso che gioca a memoria e a loro immagine e somiglianza. Hanno uno sguardo sul futuro e sono soliti osservare gli allenamenti delle loro Primavere per individuare profili maturi e pronti per un’esperienza in Prima Squadra. Ma non si limitano al calcio giocato, spesso intervengono anche sul mercato, tanto che non è insolito sentire la frase ‘A Gasperini piace Cobbaut’ o ‘A Inzaghi piace Vecino’, piuttosto di ‘All’Atalanta/Alla Lazio piace…’.

CHE NUMERI. Dando un’occhiata ai numeri, nonostante la Lazio sia in corsa per lo scudetto a +11 dalla Dea, nelle ultime cinque gare la Bergamasca è rimasta imbattuta. Dopo il 3-3 dell’andata, e visto il trend dei nerazzurri sotto porta, ci si aspetta una pioggia di gol: nelle ultime sette gare i due portieri hanno dovuto raccogliere la sfera in fondo al sacco per ben 29 volte.

ATTENZIONE A….Osservati speciali saranno Luis Alberto e Immobile per la Lazio, il primo per la capacità negli assist (12 in stagione) e il secondo perché particolarmente ispirato contro la Dea (primo gol in maglia biancoceleste, un poker totale calato ai danni dei nerazzurri), e il Papu Gomez e Zapata per l’Atalanta. Anche il capitano quando vede l’Aquila si infiamma, 4 gol e 4 assist a segno contro la Lazio, mentre Zapata vuole superare il connazionale Muriel nelle 13 reti raggiunte.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Approfondimenti