Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

VIDEO – Gasperini: “Tutti a disposizione, un aspetto fondamentale”

gasperini

“Gomez è il massimo emblema di questa squadra, per qualità e applicazione”: così Gasperini alla vigilia della sfida col Cagliari

Parla mister Gasperini ai microfoni di Atalanta.it, verso la sfida di domani sul campo del Cagliari. Parla di come abbia ricominciato la sua Atalanta dopo il lungo stop, che non deve però sottovalutare nessun avversario.

Le vittorie. “Tutte mi hanno dato grande soddisfazione. Tutte quante sono state fondamentali, per la classifica quella col Napoli è stata più importante, ma iniziare in questo modo era quanto di meglio potevamo immaginare o sperare”.

La partita col Napoli. “Ogni sfida ha tante facce, le condizioni sono diverse, si gioca ogni tre giorno e non c’è pubblico. Una novità per tutti. I valori sono diversi, la prestazione può essere fatta in diversi modi, ma bisogna osservarla dopo la fine della partita: globalmente abbiamo fatto buone partite con risultati meritati”.

Il Papu Gomez. “Il massimo emblema di questa squadra, per la qualità e per l’applicazione. Gioca per la squadra, in ruoli diversi, dove serve, dove è utile in quel momento. Sa interpretare le gare in modo perfetto ed è fondamentale, ma questo lo sapevamo già”.

Il Cagliari. “Questo è un campionato molto bello, con tante squadre che corrono per tanti obiettivi. Le condizioni diverse rappresentano un fattore d’incertezza e ogni partita ha problematiche diverse. Abbiamo come obiettivo di giocare la Champions anche l’anno prossimo, ma ogni partita nasconde delle insidie e così sarà domani col Cagliari”.

La formazione. “È importante che ci siamo tutti. È l’aspetto fondamentale. Godiamo tutti di buona salute, posso scegliere. Nelle prossime quattro le giocheremo tutte a distanza di tre giorni, quindi il momento più difficile e il momento decisivo per stabilizzare il vantaggio. Probabile quindi che tutti saranno utilizzati anche con varianti dall’inizio”.

L’Atalanta. “La mia fortuna. Fortuna un po’ di tutti, insieme abbiamo ottenuto risultati che non erano mai arrivati. Nel calcio non ci si guarda mai indietro, si guarda avanti, abbiamo grandi obiettivi e vogliamo migliorarci ancora”.

L’assenza del pubblico. “Il rammarico più grande. Il pubblico manca al calcio come componente fondamentale, ce ne siamo accorti. Non si può prescindere. Per noi è ancora più dolorosa in una stagione così entusiasmante immagino cosa poteva essere con lo stadio pieno. Stiamo riuscendo a regalargli un sorriso, era il nostro obiettivo”.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News