Resta in contatto

News

Primo posticipo di A: la Spal di Petagna sempre più giù, respira l’Udinese

petagna

Punti salvezza per l’Udinese in casa dell’asfittica Spal di Petagna, ormai quasi condannata all’inevitabile retrocessione: meno 9 dalla quartultima

Tre lampi in casa della derelitta Spal dell’ex nerazzurro Andrea Petagna, sempre più ultima a quota 19, e anche per le Zebrette, a meno 7 dal gong, l’obiettivo sembra raggiunto. Un grande Rodrigo De Paul, presunto obiettivo di mercato (il classico appioppato) dell’Atalanta, aprendo le danze e guidando con tutta la sua leadership l’Udinese, l’aiuta a respirare aria di salvezza (35 punti, +9 sul Genoa terzultimo) e a raggiungere la Fiorentina al tredicesimo posto.

POSTICIPO : SPAL E PETAGNA KO. Nel primo dei due posticipi della dodicesima giornata di ritorno della serie A, dunque, al “Paolo Mazza” c’è stata ben poca storia. Apre proprio l’argentino al 18′, insaccando di potenza dopo la corta respinta di Bonifazi sul cross da destra di Stryger Larsen. Al 35′ lo stesso De Paul innesca la ripartenza e sgancia dal limite: il difensore spallino stavolta serve maldestramente l’assist di schiena a Okaka che raddoppia. Nella ripresa, al 36′, infine, Fofana trova Lasagna che aggira il portiere Letica depositando il tris nel sacco.

SPAL, SERIE B VICINISSIMA. Con 2 punti da recuperare sul Brescia penultimo e la zona salvezza 9 lunghezze più sopra (il Lecce, quartultimo, è a 28), Petagna (sostituito all’83’ da Cerri) e compagni stanno ormai inesorabilmente scivolando verso la retrocessione in cadetteria. Qualcosina hanno pure combinato: nella prima metà un sinistro centrale del triestino (28′), autore poi di un’apertura per Jacopo Sala (giovanili Atalanta) che si fa ipnotizzare da Musso (44′); al rientro dal tunnel, all’ottavo Valdifiori vede il numero 37, che si gira sparando alto, mentre al decimo Murgia e Sala sbagliano mira di poco. Tra gli altri ex nerazzurri, 72 minuti per Marco D’Alessandro e il resto al suo staffettista Arkadiusz Reca (cartellino tuttora di Zingonia).

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Campione indimenticabile x noi interisti. Sembrava avere un fisico non atletico ma in realtà possedeva una grinta ed una energia che ne facevano un..."

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Ultimo commento: "UNICO VERO CAPITANO..ULTIMA BANDIERA GRANDE GLEEN BEI TEMPI IN CURVA NORD...FOREVER ATALANTA"
Advertisement
gollini

Cedere Gollini, Sportiello o entrambi? i tifosi hanno pochi dubbi

Ultimo commento: "Vedrete come rimpiangeremo il gollo ,ricordo a tutti l'errore di Gasperini facendolo fuori già durante la partita di Champions , che ha provocato la..."
Gollini

Quattro nomi per il dopo Gollini: chi preferite come portiere?

Ultimo commento: "Premetto che non ho mai giocato a calcio, ma vedere Gollini a 7-8 metri dalla Pisani durante le partite mi dava un senso di sicurezza! ...ho visto..."
Tomiyasu

I nomi per il mercato di rafforzamento: da Musso a Zappacosta, chi vorreste all’Atalanta?

Ultimo commento: "No no va benissimo così anche lui quando è arrivato non era quello di oggi certo dispiace ma ve lo ricordate contro il Napoli ebbene che ben vengano..."
atalanta

SONDAGGIO – Ti piacciono le nuove maglie dell’Atalanta?

Ultimo commento: "Fatti vedere da uno psicologo. Devi avere avuto in infanzia difficile. Molto difficile!"

Altro da News