Resta in contatto

News

Sabato Gosens per il record. Contro il suo futuro?

Il laterale tedesco a un soffio dalla doppia cifra in campionato: un quarto giocatore atalantino sarebbe record. Gosens contro la Juve, il suo futuro?

Robin Gosens, sabato notte all’Allianz Stadium, correrà incontro alla gloria e alla storia. Innanzitutto perché coi suoi 9 gol in campionato è un passo dal record di quattro giocatori dell’Atalanta con almeno 10 a referto, cosa mai successa. Se dovesse farcela, entrerebbe nel club ristretto di Luis Muriel (17), Josip Ilicic (15) e Duvan Zapata (14), battendo il primato attuale e quello originale di tre risalente alle due annate 1949/50 (Karl Hansen 18, Leschly Sørensen 17, Emilio Caprile 14) e 1951/52 (Hasse Jeppson 22, Ol Pastùr e Aurelio Santagostino a 10). Ma c’è di più. Il tedesco del Reno di sangue olandese, contro la Juventus, potrebbe giocarsi una fetta di futuro.

GOSENS: FUTURO UGUALE JUVENTUS? Il classe ’94 di Emmerich am Rhein, infatti, è conteso a suon di gomitate da corridoio dall’Inter e dagli stessi bianconeri, attenti alla crescita e allo sviluppo di elementi di squadre che in passato fungevano da loro succursali. Col suo rendimento, Gosens ha già visto lievitare il valore di mercato fino ai 25-30 milioni attuali. E un laterale di piede mancino è sempre ben accetto, soprattutto nel contesto di una big, abituata a puntare sul nome sicuro che magari si rivela deludente, mentre in provincia si accettano ben volentieri le scommesse.

GOSENS E IL RECORD TRA I RECORD. Per un ex terzino che con Gian Piero Gasperini si sta abituando a recitare la parte anche dall’ala d’attacco, 9 palloni nel sacco più la ciliegina nel tris a Kharkiv contro lo Shakhtar l’11 dicembre scorso non sono esattamente una sorpresa. L’eventuale sporca decina al cospetto della capolista, oltre ad alimentare i sogni Champions o scudetto dei nerazzurri, avrebbe un effetto diretto anche sui record di squadra, attualmente aggiornati a 9 successi di fila (11 compresi gli ottavi col Valencia) e 85 reti in serie A. Nel miglior attacco del campionato Robin risponde presente, anche se è nominalmente un pendolino. Altro primato, altra plusvalenza nelle casse di Zingonia?

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma questo scrive solo fesserie?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Spero per lui di no

Stefano Casa
Stefano Casa
1 mese fa

GOSENS NON SI TOCCA. SI VERGOGNI CHI VUOLE INDEBOLIRE L’ATALANTA INVECE DI TENERLA AD ALTI LIVELLI. GOSENS È UN PUNTO FERMO DEL GIOCO DEL GASP E PORTARLO VIA È UN’OFFESA ALLA DEA, AI SUOI TIFOSI E A BERGAMO.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

No resta a Bergamo

Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Grande Marino, ti ammiro tantissimo , non solo come giocatore, ma anche come persona. Osvaldo G."
valter bonacina

Valter Bonacina

Ultimo commento: "Un vero tifoso della Dea sa perfettamente che si chiama "V"alter !!!"
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Un grande, al momento con un po di anni in meno sarebbe ideale per la DEA"

Zampagna contro il calcio moderno: “Troppo veloce, poco talento”

Ultimo commento: "Ma come poco talento?!?!?!?"

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Il calcio,commentava in modo giocoso sorriso sempre in viso"

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News