Resta in contatto

Approfondimenti

Gollini para tutto…tranne i rigori

Il portiere rapper dell’Atalanta Gollini, protagonista di grandissimi salvataggi e uscite perfette, non se la cava altrettanto bene con i rigori

La sua crescita è talmente evidente che il c.t. Roberto Mancini sta pensando di vestirlo d’azzurro per Euro2021. Parliamo di Pierluigi Gollini, il portierone della Dea spesso migliore in campo grazie ai suoi voli d’angelo ad agguantare il pallone che hanno salvato tante volte rete, vittorie e classifica nerazzurra dopo interventi ‘ballerini’ della difesa.

Eppure, quando l’arbitro ha indicato per due volte il dischetto dell’Allianz Stadium sabato sera, i nerazzurri si sono messi le mani nei capelli come se avesse già fischiato la doppietta di Cr7. E il motivo non risiede tanto nella freddezza sotto porta della Star bianconera, quanto nella poca affinità dell’ultimo uomo di Poggio Renatico con i tiri dagli 11 metri. Che per le prodezze impossibili su Dybala e Douglas Costa è il numero 1, ma per i calci fin troppo semplici dagli 11 metri sceglie sempre il lato sbagliato.

BESTIA (BIANCO)NERA- I rigori infatti sono la sua bestia nera: su 23 volte in cui si è trovato faccia a faccia con un attaccante dal dischetto, solo 3 volte è riuscito a ipnotizzarlo. La curiosità è che queste tre parate sono arrivate negli stessi intervalli di distanza temporali: la prima volta accadde il 10 settembre 2013, quando vestiva i panni della Nazionale Under 19 e il tiratore dei Paesi Bassi Wessel Dammers non riuscì a fare centro; la partita finì 1-1. Tre anni e un mese più tardi, il 18 ottobre 2016, in forza all’Aston Villa, Gollini disse no a Danny Williams dell’Fc Reading. Infine, ecco il suo rigore negato più importante, per il quale però non dovette fare nulla: ancora tre anni e un mese più tardi, il 6 novembre 2019, nel corso di Atalanta-Manchester City, fu Gabriel Jesus a mirare clamorosamente oltre il palo. Se la statistica dovesse continuare così, il prossimo rigore sbagliato dagli avversari della Dea o parato dal portiere nerazzurro arriverebbe solo i primi di dicembre del 2022.

Nel video seguente, ecco l’unico rigore parato da professionista da Gollini a Danny Williams del Reading il 18 ottobre 2016: peccato però che, respingendo la sfera, prese ugualmente gol:

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Grande Marino, ti ammiro tantissimo , non solo come giocatore, ma anche come persona. Osvaldo G."
valter bonacina

Valter Bonacina

Ultimo commento: "Un vero tifoso della Dea sa perfettamente che si chiama "V"alter !!!"
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Un grande, al momento con un po di anni in meno sarebbe ideale per la DEA"

Zampagna contro il calcio moderno: “Troppo veloce, poco talento”

Ultimo commento: "Ma come poco talento?!?!?!?"

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Il calcio,commentava in modo giocoso sorriso sempre in viso"

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti