Resta in contatto

Approfondimenti

Due esordi e quattro baby in campo: l’Atalanta della Generazione Zeta

colley

Contro il Brescia battesimo del fuoco per la coppia di esterni Bellanova-Czyborra, concedendo spazio ai Primavera Colley e Piccoli. I quattro della Generazione Zeta

Non ne era partito uno solo, ma alla fine col Brescia si sono ritrovati in campo tutti e quattro contemporaneamente. L’Atalanta nel derby di martedì sera ha tolto i veli alla sua Generazione Zeta: tra Primavera (anche) fuoriquota e i due nuovi di gennaio all’esordio assoluto in nerazzurro e pure in serie A, Raoul Bellanova e Lennart Czyborra, Gian Piero Gasperini a risultato già acquisito ha optato per aprire uno squarcio sul futuro della squadra.

DUE ESORDI PER DUE ESTERNI. I titolari Hans Hateboer e Robin Gosens sono diventati troppo preziosi in termini di plusvalenze nell’immediato per non richiedere l’attenta coltivazione nella serra di Zingonia dei loro eredi veri e presunti. Lo stesso dicasi per Timothy Castagne, il terzo titolare aggiunto nel pacchetto esterni. Il milanese e il tedesco, prelevati nella finestra di gennaio del calciomercato dal Bordeaux (in prestito) e dall’Hercles Almelo, prima o poi avrebbero dovuto cimentarsi col rodaggio nel calcio di vertice. Il Secondo è subentrato a Berat Djimsiti, terzo di sinistra in difesa, il prodotto del vivaio milanista al belga. Giudizio sospeso, ma Raoul, che del tulipano ha la statura se non ancora la potenza, s’è fatto vedere di più tentando la conclusione un paio di volte. Un 2000 e un ’99 di sicuro interesse, o di prospettiva, pescati nel grande acquario degli affaroni già abbastanza maturi.

GENERAZIONE ZETA: LA PRIMAVERA DELL’ATALANTA. Ci sono poi, anzi prima di tutto, i giovani svezzati in casa, al Centro Sportivo Bortolotti. Ebrima Colley, reduce dagli scampoli con Bologna e Sassuolo, ha giocato un tempo intero da cambio di Duvan Zapata, anche se della punta centrale non ha il fisico né le caratteristiche. si tratta di uno scattista, in grado di calpestare ogni zolla dalla mezzala a tre fino a ogni posizione dell’attacco passando per le ali. La buona prestazione culminata nell’assist a Mario Pasalic per la terza delle meraviglie in notturna del croato, con l’intervento decisivo sull’asse del recupero di Adrien Tameze su Semprini, è stata inficiata in parte dall’errore di mira poco oltre la metà del secondo tempo in sovrapposizione all’esterno mancino.

COLLEY E PICCOLI, DA BRAMBILLA AL GASP. Gran corsa ma piatto aperto troppo a corpo sbilanciato all’indietro, col risultato di mirare in piccionaia, per l’asso di Serrekunda. Quanto al 2001 Piccoli, l’ariete di Sorisole, alla terza apparizione in prima squadra dopo quelle della scorsa annata con Empoli e Udinese, non è riuscito a metterla alle soglie del novantesimo nonostante lo scavetto smarcante proprio del fuoriquota gambiano di Massimo Brambilla: ci ha provato al volo, il tiro ne è uscito molto strozzato e larghetto. Si farà. Ma la generazione di futuri titolari è già di famiglia. L’interrogativo sorge spontaneo: vista la conferma fino al 2021 delle cinque sostituzioni, meglio farli maturare parcheggiandoli altrove, e si parla dei magnifici quattro moschettieri anti Rondinelle, oppure tenerli aggregati come del resto sta toccando ad altri Primavera come Caleb Okoli, Amad Traore e Alessandro Cortinovis?

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
Arctos sports partners

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Che tu sia un dipendente pubblico del settore pubblico o privato, lavoratori autonomi, artigiani, commercianti, lavori in qualsiasi settore di..."
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Che tu sia un dipendente pubblico del settore pubblico o privato, lavoratori autonomi, artigiani, commercianti, lavori in qualsiasi settore di..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Gosens aveva difeso il Papu. Aspettavano solo l'offerta giusta per cederlo"

Altro da Approfondimenti