Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Il Torino (3-0) è quasi salvo e inguaia il Genoa di Masiello

Bremer, Lukic e Belotti trafiggono Perin: liguri sempre quartultimi con un punto sul Lecce. Granata (+8 sulla terzultima) in salvo: scavalcano l’Udinese

Nello scontro salvezza nel preserale dei due posticipi della 33a giornata (14a di ritorno) il Torino supera in casa il Genoa candidandosi a una comoda salvezza. Grazie allo stacco di Bremer al 32′ su pennellata dalla bandierina di Verdi, al bis (76′) di Lukic, e al tris di Belotti (90′) i granata di Moreno Longo scavalcano in classifica l’Udinese (37 a 36) al sestultimo posto lasciando il Grifone un solo punto (30) sopra il Lecce e la zona retrocessione. Alle 21.45 chiude il programma Spal-Inter.

GENOA, UN SUSSULTO MA IL TORINO PASSA. La fiera delle fugaci occasioni comincia al settimo con Pinamonti, che gira al volo la palla di Iago Falque da destra trovando Sirigu sulla sua strada senza che a Schone riesca il tap-in. Al 22′ Cristian Zapata, cugino dell’atalantino Duvan, svetta sul corner sempre di Falque ma non angola a sufficienza. Tre giri di lancetta più tardi, le prove generali (in fotocopia) di vantaggio granata col brasiliano a mancare il bersaglio d’un soffio azzeccandolo in seguito alla primissima occasione, offerta proprio dalla deviazione sul fondo del difensore colombiano.

RIPRESA: GENOA NEI GUAI. La squadra di Davide Nicola al rientro dal tunnel al “Grande Torino” ci prova in mischia con Sanabria, Schone e Pinamonti, ma Sirigu è sempre sul pezzo e l’ultimo della serie in offside. Andrea Masiello, costretto spesso a incrociare i guantoni col bergamasco Andrea Belotti, lo ferma con le brusche dopo 23 minuti: per il viareggino ex Atalanta cartellino giallo prima di spezzare la trama fra il gorlaghese e l’altro ex nerazzurro Simone Zaza al 13′ del secondo tempo. Il difensore pesca poi Destro (cambio dal 22′ di Falque) al 24′: sinistro sull’esterno della rete. Al 31′ lo scarico da terra di Belotti per Lukic, quindi l’arrotondamento dello score di Belottino che intercetta un retropassaggio di Pandev scaraventando in porta di sinistro.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News